Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Cina limiterà l’esportazione di prodotti petroliferi in Corea del Nord

Immagine di copertina
Il leader nordcoreano Kim Jong Un

Pechino è il principale alleato e fornitore di risorse petrolifere di Pyongyang, ciononostante ha dichiarato che aderirà alle sanzioni approvate dal Consiglio di sicurezza Onu

La Cina ha riferito sabato 23 settembre che vieterà alcune esportazioni di prodotti petroliferi in Corea del Nord, insieme alle importazioni di tessuti, per aderire alla risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, adottata lo scorso 11 settembre.

Il ministro del Commercio cinese lo ha annunciato pubblicando sul suo sito una dichiarazione, nella quale sostiene che la Cina limiterà l’esportazione di prodotti petroliferi dal primo ottobre, mentre vieterà immediatamente l’esportazione di gas naturale condensato e in forma liquida. Anche le importazioni tessili saranno vietate con effetto immediato.

Pechino, storico alleato di Pyongyang, non ha posto il veto sulla risoluzione, consentendo la sua adozione, ma ha anche chiesto più volte una soluzione diplomatica della crisi nordcoreana.

Lunedì 11 settembre il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità  una risoluzione che impone nuove sanzioni economiche alla Corea del Nord dopo il suo ultimo test nucleare.

La risoluzione approvata, originariamente proposta dagli Stati Uniti, prevede in particolare:

  • la restrizione delle importazioni petrolifere da parte di Pyongyang, il cui principale fornitore è la Cina
  • il divieto di esportazioni tessili da parte del paese asiatico, per un valore complessivo di oltre 700milioni di dollari all’anno
  • una serie di provvedimenti al fine di limitare la possibilità dei cittadini nordcoreani di lavorare all’estero

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue