Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Chiusura per smog

Scuole chiuse e attività all'aperto sospese a causa dello smog in due città della Cina orientale, Nanjing e Qingdao.

Di Laura Lisanti
Pubblicato il 5 Dic. 2013 alle 11:39 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:34
0
Immagine di copertina

In Cina, il livello di inquinamento della aria raggiunge di nuovo livelli rischiosi per la salute.

Sotto assedio due città della Cina orientale, dove il governo ha dichiarato lo stato di allerta per inquinamento.

Per evitare che i residenti entrino in contatto con le polveri pesanti presenti nell’aria, nella città di Nanjing le scuole sono state chiuse e nei prossimi giorni saranno rinforzati i controlli sulle emissioni delle industrie. Nella città di Qingdao, invece ogni attività all’aperto è stata sospesa ed è stato fatto divieto di bruciare le foglie secche e i rifiuti, inoltre sono state imposte restrizioni sull’uso dei veicoli.

Data la criticità della situazione, entrambe le città annunciano ai cittadini che le misure non saranno di breve durata, ma anzi si intensificheranno se l’inquinamento non dovesse ridursi presto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.