Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Chi è Rex Tillerson, il nuovo segretario di Stato degli Stati Uniti

Non ha alcuna esperienza nel settore pubblico e ha ricevuto un premio dal Cremlino. Ecco cosa c'è da sapere sull'uomo scelto da Trump per guidare la sua politica estera

Di TPI
Pubblicato il 13 Dic. 2016 alle 12:52 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:18
0
Immagine di copertina

Rex Tillerson, il nuovo segretario di Stato nominato dal presidente Usa Donald Trump, è l’amministratore delegato della ExxonMobil, la più grande società petrolifera internazionale ad azionariato diffuso. Nato in Texas nel 1952, Tillerson lavora da oltre 40 anni per ExxonMobil, e ha svolto la sua attività negli Stati Uniti, in Yemen e in Russia, prima di assumere la carica di amministratore delegato nel 2006.

Tillerson è noto per i suoi stretti legami con il presidente russo Vladimir Putin, che nel 2013 lo ha insignito con “l’Ordine dell’amicizia”, un riconoscimento per gli stranieri che intrattengono buone relazioni con il Cremlino. Si è espresso apertamente contro le sanzioni a Mosca.

La sua nomina sembra coerente con la politica di avvicinamento alla Russia promosso da Donald Trump in campagna elettorale, ma sono in molti a nutrire dubbi sull’effettiva idoneità dell’amministratore delegato per la carica, che corrisponde a quella di un ministro degli Esteri. La conferma della nomina da parte del Senato potrebbe non essere scontata. 

Il senatore repubblicano John McCain ha espresso “preoccupazione” durante un’intervista con il network statunitense Fox News in merito ai legami del futuro segretario di Stato con Putin e ha definito Tillerson un “criminale, un bullo e un assassino”. Anche i democratici hanno espresso dubbi in proposito: l’uomo d’affari non ha alcuna esperienza nel settore pubblico e si tratta di un caso senza precedenti nel paese.

Il settore delle compagnie petrolifere è noto per svolgere intense attività di lobbying durante le campagne elettorali e mandati presidenziali statunitensi. Nel 2011 Tillerson ha concluso un importante affare con Rosneft, azienda petrolifera russa, per quanto riguarda lo sblocco delle risorse dei carburanti fossili nell’Artico. Sotto la sua guida ExxonMobil ha effettuato alcune donazioni a programmi sanitari e sociali della Russia.

“La cosa che mi piace di più di Rex Tillerson è la sua vasta esperienza nel relazionarsi con successo con ogni tipo di governo straniero”, ha scritto Trump, ribadendo la fiducia che nutre in Tillerson con un tweet. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.