Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa, primarie dem: Biden travolge Sanders e si avvicina alla nomination

Immagine di copertina
Joe Biden Credits: Ansa

L'ex vicepresidente ha sconfitto il rivale alle primarie di Florida, Illinois e Arizona, conquistando un vantaggio che lo porta vicino alla nomination del partito

Usa, primarie dem: Biden travolge Sanders e si avvicina alla nomination

L’ex vice presidente Usa Joe Biden ha vinto le primarie democratiche di Florida, Illinois e Arizona, sconfiggendo il rivale Bernie Sanders e garantendosi un vantaggio importante per la nomination dem e avvicinandosi alla sfida a Donald Trump alle elezioni Usa 2020 il prossimo 3 novembre. I tre Stati portano in dote 411 delegati di cui 219, il bottino più ricco, è della Florida.

“La corsa per la nomination è finita. Questa è la realtà”, ha scritto su Twitter l’ex advisor di Barack Obama, David Axelrod. “A questo punto nel 2016 Barack Obama era avanti su Hillary Clinton di 100 delegati. Alla fine di questa serata il vantaggio di Joe Biden sarà tre volte tanto. Nessun democratico ha mai recuperato un simile deficit”, ha sentenziato Axelrod.

Resta da vedere è se Sanders continuerà a correre pur con chance di vittoria vicine allo zero. Il senatore del Vermont potrebbe gettare la spugna per non ripetere l’errore del 2016 quando, secondo l’establishment dem, la guerra all’ultimo voto con Hillary Clinton alla fine favorì l’elezione di Trump.

Biden ha commentato il trionfo da casa sua nel Delaware, dove si è recato per l’emergenza coronavirus. Il candidato ha sottolineato la gravità del momento e ha lanciato un appello ai sostenitori di Sanders spiegando loro di condividerne la “visione” e la necessità di garantire agli americani tutte le cure necessarie. “Come sapete è in momenti come questi che ci rendiamo conto di dover mettere la politica da parte e lavorare insieme come americani. Al coronavirus – ha osservato – non importa se si è repubblicani o democratici”.

Trump si è intanto formalmente assicurato la nomination repubblicana, superando ​la soglia dei 1.276 delegati necessari.

 

Leggi anche:
Usa 2020, mini Tuesday per le primarie democratiche: vittoria di Joe Biden in quattro stati su sei. Sanders sempre più lontano
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”