Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le autorità del Mississippi hanno stimato che settemila corpi sono sepolti sotto l’università

Immagine di copertina

I resti appartengono ad alcuni pazienti ricoverati tra il 1855 e il 1935 nell'ospedale psichiatrico Insane Asylum, dove oggi sorge il centro medico di Jackson

I resti di almeno 7mila corpi potrebbero essere sepolti sotto l’università del Mississippi, negli Stati Uniti, secondo le stime ufficiali. Le sepolture sono di persone che si trovavano all’interno dell’Insane Asylum, il primo ospedale psichiatrico dello stato che tra il 1855 e il 1935 sorgeva proprio nell’area del centro medico del campus, a Jackson.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’università ha intenzione di riesumare tutti i corpi e di trasferirli, per un costo complessivo di 21 milioni di dollari. Inoltre, c’è l’intenzione di creare un monumento commemorativo e di portare i corpi in laboratorio per permetterne lo studio insieme all’analisi dei loro vestiti e del legno delle bare.

È stato creato un gruppo accademico per lo studio dei corpi: “Abbiamo ereditato questi pazienti”, ha commentato Ralph Didlake del Center for Bioethics and Medical Humanities dell’università del Mississippi.

Molly Zuckerman, professoressa di antropologia, ha definito questa scoperta un’enorme risorsa per lo stato: “Potrebbe rendere il Mississippi un centro nazionale sui reperti storici della salute in epoca pre-moderna, soprattutto di coloro che venivano internati”, ha detto al giornale Clarion-Ledger.

In 22 anni di attività, tra il 1855 e il 1877, l’Insane Asylum ha ospitato 1.376 pazienti. Di questi, uno su cinque è morto durante il ricovero. La struttura è arrivata, però, a contenere più di 6mila persone dopo la guerra civile statunitense.

I primi rinvenimenti nel campus sono avvenuti nel 2013 durante la costruzione di una strada e sono continuati nel 2014 quando sono state scoperte circa mille bare nei lavori di realizzazione di un garage.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari