Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Quattro persone sono morte in un attentato in Pakistan

Immagine di copertina
Credit: Reuters/Stringer

È il quarto attacco nelle ultime settimane nel Baluchistan pakistano, una provincia al confine tra Afghanistan e Iran

Alcuni uomini armati hanno ucciso quattro persone appartenenti alla minoranza islamica sciita nella provincia sud-occidentale pakistana del Baluchistan. A riferirlo è stata l’agenzia di stampa Reuters che cita fonti della polizia locale.

Il ministro della provincia Sarfraz Bugti ha affermato che tre uomini e una donna della comunità sciita Hazara stavano viaggiando dalla loro casa nel sud di Karachi quando uomini armati, a bordo di due motocicli, hanno attaccato la loro auto su un’autostrada nei pressi di Quetta, la capitale del Baluchistan.

“Gli sciiti sono presi di mira a causa della loro fede”, ha aggiunto Ghazanfar Ali, capo della polizia nella città di Mastung, a circa 50 chilometri a sud di Quetta. Nessun gruppo ha finora rivendicato l’attacco.

È il quarto attacco nelle ultime settimane nel Baluchistan pakistano, una provincia al confine tra Afghanistan e Iran. Fazioni riconducibili al sedicente Stato islamico hanno rivendicato due dei quattro attacchi, in cui sono stati uccisi anche sei poliziotti.

La settimana scorsa, il capo dell’esercito pakistano, il generale Qamar Javed Bajwa, ha visitato il Baluchistan. All’inizio di giugno, l’esercito pakistano ha affermato di aver smantellato una rete di miliziani islamisti e di loro affiliati che stavano cercando di stabilire alcune basi tra la provincia e l’Afghanistan.

I miliziani del sedicente Stato islamico, come i loro avversari Talebani, disprezzano i musulmani di confessione sciiti, che considerano alla stregua degli infedeli.

La violenza nella regione ha sollevato preoccupazioni sulla sicurezza del progetto del corridoio economico tra Cina e Pakistan (Cpec), una rete di infrastrutture del valore di 57 miliardi di dollari che permetterà il trasporto di merci ed energia tra la Cina occidentale e il porto meridionale pakistano di Gwadar.

– LEGGI ANCHEQuattro poliziotti in Pakistan sono stati uccisi dai talebani

Chi sono sunniti e sciiti 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sorelline rapite dal padre: ritrovato in fondo al mare il corpo di Olivia. Si cerca l'altra bambina
Esteri / Cameraman corre più veloce di tutti gli atleti e vince i 100 metri: il video è virale
Esteri / La balena inghiottisce il pescatore: l’uomo si salva per un colpo di tosse
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sorelline rapite dal padre: ritrovato in fondo al mare il corpo di Olivia. Si cerca l'altra bambina
Esteri / Cameraman corre più veloce di tutti gli atleti e vince i 100 metri: il video è virale
Esteri / La balena inghiottisce il pescatore: l’uomo si salva per un colpo di tosse
Esteri / La morte di George Floyd e la pandemia da Covid-19: le storie che hanno vinto i premi Pulitzer del 2021
Esteri / L’Iran espelle una suora italiana
Esteri / Tensione fra Italia ed Emirati Arabi: a rischio la base strategica in Medio Oriente
Esteri / Perù: procuratore chiede l’arresto di Keiko Fujimori, candidata della destra alle recenti elezioni
Esteri / Putin protesta, l'Uefa ordina all'Ucraina di cambiare la maglia "politica"
Esteri / Usa, una canna di marijuana gratis a chi si fa il vaccino anti-Covid
Esteri / “Senza pace non c’è calcio”: in Colombia la protesta contro il governo arriva fuori dagli stadi