Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Le prescrivono degli antidolorifici, ma ha un tumore: 17enne muore sei mesi dopo

Immagine di copertina

Una ragazza di 17 anni è morta a causa di una  una rara forma di tumore, ma nessuno se lo aspettava.

I medici infatti non avevano capito quali fossero le reali condizioni di salute della ragazza e le avevano dato solamente degli antidolorifici per quello che sembrava un normale mal di schiena.

Elisha Furneaux in realtà era gravemente malata e pochi mesi dopo è morta. Come racconto il Mirror, la ragazza aveva da poco iniziato gli studi per diventare infermiera, ma la malattia l’ha uccisa in soli sei mesi.

A raccontare la storia della giovane è stata la madre, che ha voluto rendere pubblico il suo dolore per cercare di sensibilizzare sul tema della prevenzione e delle diagnosi errate.

“Il cancro ha devastato le nostre vite, ne esci completamente diversa e non torni mai dalla persona che eri. Un giorno tutto andava bene, era tutto fantastico, poi siamo tornati a casa e tutto era cambiato e non c’era stato nessun avvertimento”.

Queste le parole della donna, che ha raccontato come in poco tempo il cancro avesse distrutto la vita della figlia, fino a causarne la morte.

Il tumore infatti si è esteso nel giro di alcuni mesi a polmoni, reni e alla colonna vertebrale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Esteri / Il precedente Eagleton: quando il senatore democratico rinunciò alla corsa alla vicepresidenza degli Usa
Esteri / Altri quattro anni? Cosa succederebbe se Joe Biden vincesse le elezioni presidenziali negli Stati Uniti
Esteri / Reportage TPI – Così il turismo si è mangiato il Costa Rica
Esteri / Iran: Usa condannati a pagare quasi 6,8 mld dlr per gli effetti delle sanzioni sui pazienti affetti da una malattia rara
Esteri / Orban incontra Trump: “Abbiamo discusso di pace: risolverà tutto lui” | VIDEO
Esteri / Nuova gaffe di Biden, al vertice Nato presenta Zelensky chiamandolo Putin
Esteri / Gaza: 32 morti in 70 raid dell'Idf. Media: "4 operatori umanitari stranieri uccisi in un raid a Rafah". Biden assicura: "Progressi verso un accordo di tregua". Media: "Passi avanti sulla riapertura del valico di Rafah". Ma l'ufficio di Netanyahu smentisce: “Nessun ritiro delle truppe dal confine". Hamas vuole una garanzia scritta che la guerra non riprenderà dopo la liberazione degli ostaggi. Il 19 luglio la Corte de L'Aja si pronuncerà sulle conseguenze giuridiche dell'occupazione dei Territori palestinesi