India: incidente aereo all’aeroporto di Calicut, almeno 16 morti e 123 feriti

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 7 Ago. 2020 alle 17:49 Aggiornato il 9 Ago. 2020 alle 16:08
30
Immagine di copertina

Un volo AirIndia, precisamente il Boeing 737, proveniente da Dubai con a bordo 191 passeggeri si è spaccato in due uscendo di pista durante l’atterraggio all’aeroporto di Kozhikode, nota in passato con il nome di Calicut, oggi, venerdì 7 agosto. Secondo il Times of India, il bilancio è salito almeno a 16 morti  che cita fonti della polizia, sono 123 i feriti e tra i deceduti vi è anche il pilota (qui le prime immagini dell’impatto).

Il volo era un Boeing 737 dell’Air India Express in arrivo da Dubai e adibito al rimpatrio di indiani bloccati all’estero per la pandemia. La compagnia aerea ha fatto sapere che a bordo c’erano 191 persone tra passeggeri ed equipaggio, compresi anche 10 bambini. I media locali riferiscono che solo un passeggero è rimasto incastrato nella carcassa del mezzo, ma è vivo.

Il ministero dell’Aviazione ha convocato una riunione urgente a New Delhi, a cui partecipano anche rappresentanti dell’Autorità aeroportuale dell’India e dell’Air India Express. Sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta. Dalle prime ricostruzioni, sembra che il Boeing abbia compiuto l’atterraggio a una velocità eccessiva e con il tarmac bagnato dalle forti piogge sia slittato fuori pista

***Notizia in aggiornamento

Leggi anche: 1. Aereo ucraino caduto in Iran, tutte le prove che indicano che è stato abbattuto / 2. Tutti i dubbi sull’aereo ucraino precipitato in Iran

30
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.