Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Benzina: sale prezzo sulle autostrade in Italia. Registrate punte di 2 euro/litro

Immagine di copertina

Prezzo benzina Italia – Si è registrato un rialzo nel prezzo della benzina che arriva a superare i 2 euro al litro. L’aumento è diffuso in tutta la penisola, da Nord a Sud. Alla vigilia del ponte del 25 aprile, sulle autostrade sono stati registrati i seguenti prezzi.

Sulla A1 Milano-Napoli il prezzo è arrivato a 2,041 al litro, segnalati nell’area Lucignano est (Arezzo) al servito. Anche a San Pietro (Napoli) è stato segnalato un prezzo di 2,071; 2,051 euro al litro ad Arno ovest (Firenze); 2,020 San Zenone est (Milano), come emerge dall’Osservatorio carburanti del Mise.

È avvenuto dopo l’inasprimento delle sanzioni Usa all’Iran e le tensioni in Libia per le quali le quotazioni del greggio e quindi dei prodotti ad esso collegati hanno registrato un rialzo.

Prezzo benzina Italia | Perché sta accadendo?

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che non rinnoverà le esenzioni per l’import di petrolio iraniano. Le esenzioni sarebbero scadute a inizio maggio. Tra gli otto Paesi cui erano state concesse le esenzioni c’era anche l’Italia.

È quanto ha fatto sapere la Casa Bianca oggi stesso, precisando che questa decisione ambisce ad “azzerare l’export di petrolio iraniano, negando al regime la sua principale fonte di entrate”. Si tratta di una campagna politica di “pressione massima” da parte degli Stati Uniti di Trump nei confronti dell’Iran.

Gli otto paesi sono Italia, Grecia, Taiwan, Cina, India, Turchia, Giappone e Corea del Sud. Così, ora, dal 2 maggio gli Usa non rinnoveranno le esenzioni di 180 giorni concesse alle otto nazioni, e in caso contrario scatteranno sanzioni nei loro confronti.

Leggi anche: Usa, Trump: “Stop alle importazioni di petrolio dall’Iran per Italia e altre 7 nazioni”

Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Economia / Investire nel 2022 puntando sulla consulenza evoluta: le risposte di BNL BNP Paribas
Economia / Fame zero e corretta nutrizione nell’obiettivo di BG4SDGs – Time To Change, il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani
Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Economia / Investire nel 2022 puntando sulla consulenza evoluta: le risposte di BNL BNP Paribas
Economia / Fame zero e corretta nutrizione nell’obiettivo di BG4SDGs – Time To Change, il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani
Economia / Gli imperi sportivi più ricchi del mondo, tra Europa e America
Economia / La Russia è vicina al default: le sanzioni bloccano i pagamenti sui bond in dollari ed euro
Economia / Smart working, diritti Lgbt, parità di genere: ecco chi è Melissa Peretti, il nuovo capo di Google in Italia
Economia / Aeroporti: “Entusiasmo e speranza per ripartire e tornare a vivere”
Cronaca / Gas, prezzi alle stelle dopo gli stop russi alle forniture: oggi +20%
Lavoro / illimity lancia b-ilty: il primo Business Store Digitale dedicato alle PMI
Economia / Russia, Gazprom taglia il gas all’Italia senza preavviso: riduzione del 15%