Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:56
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia » Lavoro

Women4: Gi Group per l’occupazione femminile

Immagine di copertina

Gi Group promuove un progetto speciale dedicato alle donne, volto al superamento dei pregiudizi e degli stereotipi di genere e alla promozione della loro occupabilità in quei settori, ancora oggi, a prevalenza maschile, per favorire un mercato del lavoro sostenibile e inclusivo.

Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro, lancia Women4, il progetto nato per promuovere l’Employability femminile in settori a maggioranza maschile, a partire dalla logistica per poi passare a Mechanics e ICT nel corso del 2022. Women4 s’inserisce tra le iniziative per la diffusione del concetto, promosso da Gi Group, di Lavoro Sostenibile, con l’obiettivo di creare e mantenere opportunità di lavoro dignitose e sicure e sviluppare percorsi con aziende partner a favore delle lavoratrici di oggi e domani.

Perché Women4?

Tutti ricordiamo i dati Istat a chiusura del 2020: su 101mila nuovi disoccupati, 99mila, ovvero il 98% di chi ha perso impiego a causa della pandemia, sono donne. Un trend che non ha invertito la sua tendenza. Sempre l’Istat segnala, infatti, che la crescita dell’occupazione di questo autunno, oltre 35mila unità a ottobre 2021 su settembre 2021, sia dovuta esclusivamente agli uomini (+ 36mila) mentre il dato femminile resta sostanzialmente stabile.

A questi numeri c’è da aggiungere che il 70% della popolazione femminile occupata si concentra in soli sette dei 21 settori e alcuni di questi sono tra quelli più impattati dall’emergenza (fonte Eurostat).

Women4 è la risposta di Gi Group alle esigenze di un mercato del lavoro in continua evoluzione e ai molti stereotipi che lo contraddistinguono, perché non esistono lavori da uomo o da donna, ma solo opportunità da cogliere.

La logistica

Women4 andrà dapprima ad approfondire la logistica, che registra un trend di crescita significativo, aprendo così a numerose opportunità anche per le donne in cerca di occupazione. Tuttavia, la presenza femminile in ambito logistico è ancora precaria, spesso a causa di una visione eccessivamente stereotipata del settore, troppo legato al concetto di fisicità.

In realtà, grazie alla robotizzazione dei magazzini, sono richieste soprattutto precisione e Digital Skill, ossia competenze trasversali a uomini e donne. Ben il 91% dei professionisti della Supply Chain ritiene che le donne abbiano competenze naturali vantaggiose per lavorare nella logistica.

Ascolta la testimonianza di Daniela che ha partecipato alla Logistics Operation Leader Academy di FIEGE Logistics.

Women4 si traduce in una piattaforma interamente digitale che aiuta le donne a muoversi sulla base di dati e informazioni trasparenti e oggettivi, con percorsi di orientamento ed Empowerment dedicati. Scoprire la piattaforma sarà l’occasione per:

  • Partecipare a un test innovativo e scientificamente validato per mappare i punti di forza e ricevere suggerimenti di autosviluppo per rafforzare le competenze trasversali;
  • Sfatare numerosi luoghi comuni che riguardano il binomio donne e logistica;
  • Fruire di pillole di coaching, webinar e podcast per sostenere un percorso di crescita personale e muoversi con più sicurezza verso nuove opportunità professionali;
  • Scoprire numerose job offer disponibili in tempo reale e candidarsi.

«In Gi Group stiamo sviluppando una serie di progetti che portino avanti la visione del Lavoro Sostenibile – commenta Elena Sensi, Direttore Marketing di Gi GroupIl nostro obiettivo è dare sicurezza e nuove opportunità a coloro che vivono in un momento storico molto delicato e incerto, soprattutto alle donne. Vogliamo essere al fianco delle candidate e delle lavoratrici, creare nuovi percorsi con partner d’eccellenza che condividano i nostri valori e vogliano dare opportunità alle donne, diventando allo stesso tempo più efficienti e pronti al cambiamento. Siamo partiti da logistica, settore estremamente vivace, in cui l’inclusività deve diventare tema sempre più centrale per le aziende».

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Cronaca / Cagliari, 30enne disoccupato cerca di farsi vaccinare al posto di un no vax in cambio di una cena
Cronaca / Sileri al no vax: “Vi renderemo la vita impossibile”. Bufera social sul sottosegretario | VIDEO
Cronaca / Napoli, vuole il gelato ma non ha il green pass: anziano estrae pistola e la punta contro il vigilante
Cronaca / Scuola, le Regioni chiedono al governo di mandare in classe i positivi asintomatici
Cronaca / Covid, oggi 186.740 casi e 468 morti: mai così tanti dal 14 aprile 2021
Cronaca / I Savoia rivogliono i gioielli della corona custoditi dalla Banca d’Italia: “Appartengono a noi”
Cronaca / Milano, violenze in piazza Duomo: tre indagati. Dicevano: “Quella dalla a me”