Me
HomeEconomiaLavoro

Reddito di cittadinanza giugno 2019: ecco quando arriva il terzo pagamento

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 6 Giu. 2019 alle 09:09 Aggiornato il 28 Giu. 2019 alle 15:40
Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza giugno 2019 | Quando arriva il terzo pagamento?

Reddito di cittadinanza giugno 2019 | Il mese di giugno è iniziato, e si tratta del mese in cui alla platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza arriverà un nuovo accredito sulla RdC Card, la carta elettronica rilasciata da Poste Italiane con cui è possibile spendere i soldi del sussidio economico introdotto dal decreto 4/2019.

A partire dal 6 giugno, peraltro, è possibile per chi non ha ancora fatto richiesta del beneficio, inviare la propria domanda all’Inps: la richiesta deve essere trasmessa all’istituto di previdenza entro la fine del mese e questo provvederà a verificare il possesso dei requisiti da parte del nucleo familiare che ha presentato l’istanza per poi fornire una risposta entro il 15 del mese successivo a quello di invio della domanda.

In questo caso, quindi, chi presenta la richiesta a giugno 2019 potrà verificarne l’esito dal 15 di luglio; nel caso di esito positivo l’Inps, dopo qualche giorno, darà autorizzazione a Poste Italiane per il rilascio della carta, sulla quale è già caricato l’importo spettante al momento del ritiro da parte del richiedente. Chi presenta domanda per ottenere il reddito di cittadinanza a giugno, dunque, dovrà attendere la fine del mese di luglio per vedersi accreditati i primi soldi.

Reddito di cittadinanza, l’importo di giugno è più basso. Qual è il motivo?

Per quanto riguarda invece chi ha presentato l’istanza nella primissima fase, quindi tra il 6 e il 31 marzo 2019, giugno è il mese del terzo accredito del reddito di cittadinanza. A maggio, infatti – per la precisione mercoledì 29 maggio – è arrivata la seconda ricarica del Rdc dopo che l’Inps aveva inviato la disposizione di pagamento a Poste Italiane il 27 maggio: pur non esistendo un calendario pagamenti ufficiale, sia ad aprile che a maggio i soldi del sussidio sono stati liquidati sulle card intorno alla fine del mese (tranne in alcuni casi di istanze la cui lavorazione ha richiesto più tempo del dovuto all’Inps, che ha disposto le ricariche nei primi giorni di giugno) e ci si attende che verrà rispettata la medesima tempistica anche questo mese.

L’Inps ha infatti dato conferma che, per quanto riguarda i pagamenti di reddito e pensione di cittadinanza, le tempistiche saranno le stesse del mese di maggio: intorno al 27 giugno l’istituto di previdenza invierà la disposizione di pagamento a Poste Italiane che avrà poi bisogno di 2-3 giorni lavorativi per effettuare gli accrediti sulle card. I soldi, quindi, saranno disponibili a partire dalla fine di giugno o, al massimo, dai primi giorni di luglio.

Reddito di cittadinanza, ufficiale la lista degli acquisti consentiti: ecco le regole su cosa comprare e cosa no

Chi ha presentato domanda per il sussidio ad aprile, invece, a giugno attende il secondo pagamento, mentre chi l’ha trasmessa a maggio è ora in attesa, come spiegato in precedenza, della risposta dell’istituto presieduto da Pasquale Tridico a partire dal 15 giugno. Nel caso di esito positivo, il richiedente riceverà un messaggio sul suo cellulare o una mail che rappresenteranno l’autorizzazione per il ritiro della card del reddito di cittadinanza.

Numero verde Inps reddito di cittadinanza | Le info sui numeri Inps per assistenza e supporto