Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Concorsi pubblici 2019: via alle prove scritte del concorso dsga

Di Marco Nepi
Pubblicato il 5 Nov. 2019 alle 07:57 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 19:09
6
Immagine di copertina
Credits: pixabay

Concorsi pubblici 2019: concorso dsga

In questo articolo potrai leggere tutte le news aggiornate sui concorsi pubblici 2019 e le ultime notizie sui nuovi bandi pubblicati in Gazzetta ufficiale.

Concorsi pubblici ultime notizie: via alle prove scritte del concorso dsga

Oltre 6mila candidati sono riusciti a superare la prova preselettiva del concorso Dsga per l’assunzione di 2.004 Direttori dei servizi generali e amministrativi per le istituzioni scolastiche statali. Oggi 5 novembre e domani 6 novembre si svolgeranno le prove scritte. Per svolgere la prove è necessario avere con sé un documento di identità valido e il codice fiscale. Le prove avranno inizio dalle ore otto.

Concorso Dsga cosa studiare: in cosa consiste la prima prova scritta?

Come spiegato nel bando, i candidati saranno chiamati a rispondere a 6 quesiti a risposta aperta che verteranno sulle seguenti materie:

  • diritto costituzionale
  • diritto amministrativo, con riferimento al diritto dell’Unione europea
  • diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni e ai contratti
  • contabilità pubblica con particolare riferimento alla gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche
  • diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego contrattualizzato
  • ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico
  • legislazione scolastica
  • ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico
  • diritto penale con particolare riguardo ai delitti contro la Pubblica Amministrazione

Per quanto attiene invece la seconda prova scritta teorico-pratica, in questo caso i candidati sono chiamati a produrre un elaborato che consiste nella risoluzione di un caso in ambito giurico-amministrativo o gestionale amministrativo; questi dovranno dimostrare, in sostanza, di riuscire a risolvere una questione riguardante l’attività gestionale dell’istituzione scolastica.

Qualora si passassero gli scritti, l’ultima prova consiste in una verifica delle conoscenze di materie informatiche, delle discipline oggetto dello scritto e della lingua inglese del candidato, per un totale di 30 minuti di colloquio.

Le griglie di valutazione e i punteggi

Il Ministero ha diffuso sul proprio sito anche le griglie di valutazione della prova scritta stabilite dal Comitato tecnico-scientifico del concorso per il profilo di DSGA.

La griglia di valutazione dei sei quesiti a risposta aperta della prova scritta

La Commissione assegna alla prima prova scritta un punteggio massimo di 30 punti. Per ciascuno dei sei quesiti a risposta aperta il punteggio è compreso tra zero e 5. I criteri si valutazione della prova sono la capacità di inquadramento delle tematiche oggetto del quesito e la conoscenza della normativa. Se la risposta è insufficiente saranno assegnati 0 punti, se lacunosa si potrà ottenere uno 0,5 o 1 punto. Due punti se invece si è risposto in maniera adeguata alla domanda e dai 2,5 ai 3 punti se la risposta è stata ottima.

La griglia di valutazione della prova teorico-pratica di risoluzione di un caso concreto può arrivare ad assegnare un punteggio compreso tra zero e 30 punti. I criteri di valutazione sono 4: l’Inquadramento normativo e la capacità di individuare ed utilizzare i corretti riferimenti normativi, la capacità di analisi delle problematiche oggetto del caso e individuazione delle relative soluzioni, l’organicità, pertinenza e completezza dell’atto in termini tecnico-normativi e la correttezza logico-formale dell’elaborato.

Per ogni parametro se il risultato è insufficiente il punteggio va da 0 a 2 punti. Se risulta lacunoso dai 3 ai 5 punti. Se si è risposto al parametro di valutazione in maniera adeguata il punteggio è di 6 punti, se il giodizio è “buono” si ottengono 7 punti, se il parametro è stato pienamente soddisfatto si posono invece ottenere anche 8 punti. All’orale si accede con un punteggio di almeno 21/30 in ciascuna delle due prove scritte.

Concorsi pubblici 2019: bandi attivi e in arrivo a novembre

6
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.