Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Autostrade, arriva Laghi: l’ex commissario di Ilva e Alitalia

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 22 Nov. 2020 alle 20:05 Aggiornato il 22 Nov. 2020 alle 20:14
21
Immagine di copertina

Si fanno sempre più insistenti le voci secondo cui al timone della holding Edizioni potrebbe approdare Enrico Laghi, ex commissario di Ilva e di Alitalia. Sarebbe questa l’opzione che starebbe valutando la famiglia Benetton per sostituire Gianni Mion, confermato presidente la scorsa estate in attesa di trovare un nuovo ad. I Benetton avrebbero già sondato la disponibilità dello stesso Laghi per affrontare e trovare una soluzione allo spinoso dossier di Aspi. Intanto, il nuovo Piano economico finanziario c’è ed è stato inviato al governo accettando tutti gli atti chiesti dall’esecutivo.

Edizione srl comunica in una nota che, “di comune intesa”, Gianni Mion cesserà dalle cariche di amministratore e presidente della società entro il corrente mese. Contemporaneamente il prof. Enrico Laghi sarà nominato amministratore e presidente del Cda, “con il mandato di supportare il consiglio nella prosecuzione e consolidamento di un percorso di rinnovamento e rafforzamento della strategia sociale”.

Laghi avrà le deleghe “in materia di supervisione e coordinamento strategico: dei principali progetti e dossier della società; del processo funzionale al percorso di rinnovamento e rafforzamento della strategia sociale; dei rapporti fra la società e le sue controllate o collegate nonché dei rapporti esterni della società; delle relazioni istituzionali e della comunicazione esterna”.

Edizione ringrazia Mion “al quale va un particolare ringraziamento per una lunga collaborazione iniziata nel 1986 e (salvo un’interruzione fra il 2016 e il 2019) proseguita fino ad oggi, continuerà a supportare la società favorendo il passaggio di consegne al prof. Laghi e fornendo il proprio apporto in relazione a specifiche attività della società di volta in volta concordate”.

Leggi anche: Il crollo del Morandi si poteva evitare. Da Salvini alla sinistra: ecco chi deve risponderne oltre ai Benetton (di A. Di Battista)

21
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.