Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cultura

Il messaggio di Sergio Mattarella al Salone del Libro mette a tacere ogni polemica

Immagine di copertina
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Salone del libro 2019 news Mattarella – Arrivano le parole di Sergio Mattarella al Salone del Libro e tutto sembra ritornare al posto giusto. Il Capo dello Stato ha inviato un messaggio al direttore della manifestazione torinese Nicola Lagioia ricordando la figura di Primo Levi.

Segui tutti gli aggiornamenti sul Salone del Libro

In un post pubblicato sui social, il Salone del Libro posta il documento inviato da Mattarella e accanto scrive: “I valori che Primo Levi ha vissuto e trasmesso, specialmente la necessità di non dimenticare ciò che è avvenuto negli anni della Seconda Guerra Mondiale come tragica conseguenza del disprezzo dei diritti di ogni persona, costituiscono la base fondamentale per una società pacificata e una rispettosa convivenza sociale”.

Nella lettera del Capo dello Stato si legge: “Il Salone del Libro di Torino si caratterizza, quest’anno, per le numerose iniziative dedicate alla figura e all’opera di Primo Levi. Figura complessa di uomo e scrittore, sopravvissuto ad Auschwitz, la forza della sua lezione ha superato i confini nazionali per diventare il simbolo di una sofferenza universale”.

Tutto quello che c’è da sapere sul Salone del Libro di Torino

“Ebreo e partigiano, internato nel campo di concentramento di Carpi-Fossoli nel 1944, deportato ad Auschwitz e liberato nel 1945, Levi ha saputo indagare, per la sua esperienza di vita e insieme per la sua capacità di esplorazione, gli abissi della natura del male”, ha scritto ancora Mattarella.

“Consapevole del significato storico e antropologico della tragica esperienza dei campi di concentramento, Primo levi, nella sua intensa attività di testimonianza umana e culturale, ha proposto alla coscienza comune ideali di comprensione e di tolleranza fra gli uomini”. Quegli stessi ideali che il Presidente della Repubblica riconosce nel Salone del Libro di Torino di quest’anno.

Dietro le parole schiette di Sergio Mattarella si legge la preoccupazione per il clima teso degli ultimi giorni. Il monito del Presidente diventa un faro nel buio preoccupante di chi non ricorda quanto accaduto poco più di 70 anni fa.

salone del libro 2019 news mattarella

Ti potrebbe interessare
Cultura / Come evitare la trappola dell'intelligenza artificiale con l'algoretica
Cultura / Al via la 46esima edizione di Bologna Arte Fiera: il programma e gli espositori della nuova edizione
Cultura / Un libro di corsa: Come uccidere la tua famiglia
Ti potrebbe interessare
Cultura / Come evitare la trappola dell'intelligenza artificiale con l'algoretica
Cultura / Al via la 46esima edizione di Bologna Arte Fiera: il programma e gli espositori della nuova edizione
Cultura / Un libro di corsa: Come uccidere la tua famiglia
Cultura / De Masi a TPI: “L’Italia ha bisogno di un pronto soccorso culturale”
Cultura / “Il nostro futuro siamo noi”: L’a.d. di Fastweb Alberto Calcagno spiega a TPI come preparare i giovani alle nuove professioni
Cultura / La lezione di Edith Bruck: “Facciamo pace con il mondo”
Cultura / Bob Dylan al MAXXI: a Roma la prima retrospettiva in Europa dedicata alle opere di arte visiva del cantautore
Cultura / Grande anima, la presentazione dell’opera del progetto di collaborazione di Cultura Italiae con Aeroporti di Roma
Cultura / La magnifica porta. Un paese chiamato Afghanistan: il libro di Duilio Giammaria
Cultura / Alessandro Bergonzoni a TPI: “Col dolore si deve scherzare”