Me

Frida Kahlo arriva a Roma con la mostra “Il caos dentro”

Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento sarà a Roma dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020

Di Alice Possidente
Pubblicato il 16 Set. 2019 alle 21:27
Immagine di copertina
Frida Kahlo

Frida Kahlo arriva a Roma, la mostra evento nella Capitale

Frida Kahlo arriva a Roma. Dal prossimo 12 ottobre, fino al 29 marzo 2020 gli spazi del Set – Spazio Eventi Tirso, nella Capitale, ospiteranno l’esposizione “Il caos dentro”.

Si tratterà di una mostra sensoriale: fotografie, opere multimediali, lettere che immergeranno il visitatore nella storia intima e personale della donna icona dell’arte contemporanea.

Attraverso gli scatti dei più grandi fotografi del tempo, i suoi abiti e i suoi gioielli e i film che la vedono protagonista, la mostra racconta la storia di un’artista unica, percorrendo i luoghi della sua vita: la sua casa a Città del Messico, la sua camera da letto, il suo studio, il giardino di Casa Azul.

Nel percorso lo spettatore verrà immerso in una ricostruzione degli spazi in cui Frida Kahlo viveva quotidianamente. Un modo per toccare con mano e comprendere al meglio il suo universo come, ad esempio, il rapporto con il marito, l’artista Diego Rivera.

Fotografie personali, ritratti d’autore e pagine di diario immergeranno lo spettatore nel mondo di Frida. All’interno dell’esposizione sarà possibile seguire dei percorsi tematici per immergersi completamente nella sua realtà e accedere a focus dedicati alle singole opere.

Una modalità nuova per approfondire la conoscenza dell’artista messicana grazie a contenuti originali che spaziano dal rapporto di Frida con il corpo, alle sue relazioni con la politica, fino al valore di una pittura che va ben oltre la leggenda pop per un viaggio a 360 gradi nell’universo di Frida.

Chi era l’artista messicana

Frida Kahlo è nata nel 1907 a Coyoacán, in Messico. Le piaceva però raccontare di essere nata nel 1910, perché si sentiva parte della rivoluzione messicana di quell’anno.

Era figlia di un fotografo tedesco, che probabilmente ha influenzato artisticamente la figlia nel corso della sua vita. Il nome scelto dai genitori era Frieda (nome molto comune in Germania), ma lei da adulta lo cambiò in Frida per contestare la politica nazista della Germania.

Morì giovane, a soli 47 anni, segnati da una poliomielite all’età di sei anni, da uno spaventoso incidente e dalla passione per il pittore Diego Rivera.

La sua attività artistica troverà grande rivalutazione dopo la sua morte, in particolare in Europa.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Il primo audio con la voce di Frida Kahlo