Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

Claudia Cardinale compie 80 anni: la festa al San Carlo di Napoli

Immagine di copertina
Claudia Cardinale

Tra le attrici italiane più famose nel mondo, Claudia Cardinale è stata spesso definita dalla stampa italiana e internazionale come la donna più bella negli anni cinquanta

Claudia Cardinale compie 80 anni domenica 15 aprile.

La diva festeggerà il compleanno al Teatro San Carlo di Napoli, dove lo stesso giorno andrà in scena la prima nazionale dell’opera di Dmitrj Shostakovich “Lady Macbeth del Distretto di Mtsensk”.

La pièce affronta il tema della violenza sulle donne e andò in scena per la prima volta nel gennaio del 1934 al Leningrad Maly Operny di San Pietroburgo.

Il successo dell’opera incuriosì Stalin, ma il dittatore per i temi trattati  la proibì definendola “inadatta al popolo sovietico”.

È presente anche uno stupro di gruppo, una violenza che la stessa Claudia Cardinale ha vissuto all’età di 16 anni, quando venne violentata da un uomo più grande di lei.

“Un uomo che non conoscevo, molto più grande di me, mi costrinse a salire in auto e mi violentò. È stato terribile, ma la cosa più bella è che da quella violenza nacque il mio meraviglioso Patrick. Io infatti, nonostante fosse una situazione molto complicata per una ragazza madre, decisi di non abortire”, ha raccontato l’attrice.

La scelta di festeggiare gli 80 anni al Teatro San Carlo non è casuale.

“Il mio uomo [Pasquale Squitieri] è stato napoletano, la adoro, amo come si mangia”, ed è un “teatro meraviglioso. Sono felice di festeggiare qui”

CHI È CLAUDIA CARDINALE 

Claudia Cardinale è nata il 15 aprile 1938 a Tunisi da genitori di origine siciliana.

È tra le attrici italiane più famose nel mondo ed è stata spesso definita dalla stampa italiana e internazionale come la donna più bella negli anni cinquanta.

La sua notorietà è paragonabile solo a quella di Sofia Loren.

Ha lavorato con i più grandi registi italiani come Visconti, Fellini, Comencini e Sergio Leone.

Nel film Il Gattopardo di Visconti ha recitato con il famoso attore francese Alain Delon.

Nel 1984 ha vinto il premio Pasinetti come miglior attrice in occasione della 42esima Mostra internazionale di arte cinemtografica a Venezia per il film Claretta del regista Pasquale Squitieri.

Inoltre ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera, l’Orso d’oro alla carriera al Festival di Berlino del 2002, 5 David di Donatello e 5 Nastri d’argento.

L’attrice ha esordito quando aveva solo 19 anni, nel 1957, con il film Goha, di Jacques Baratier, ed è poi giunta alla notorietà l’anno seguente con I soliti ignoti, di Mario Monicelli.

Claudia Cardinale è stata spostata per oltre un decennio con il produttore cinematografico Franco Cristaldi, ma dalla metà degli anni settanta si è legata sentimentalmente al  regista Pasquale Squitieri, morto nel 2017.

Dalla fine degli anni ottanta vive stabilmente in Francia.

Per celebrare gli 80 anni dell’attrice, il Mic di Milano ha organizzato la rassegna “Claudia Cardinale. Diva d’autore”.

La mostra ripropone i migliori film della bellissima attrice italiana, insieme alle pellicole che favorirono il suo esordio anche nel cinema tunisino, reso possibile grazie alla collaborazione di Cardinale con la Cinémathèque Tunisienne.

L’attrice era stata scelta come immagine per la locandina alla 70esima edizione del Festival di Cannes, come abbiamo riportato in questo articolo.

La foto era stata criticata per dei ritocchi che erano stati apportati.

Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Cultura / I misteri della Silicon Valley: i segreti dietro le immagini ufficiali delle grandi compagnie tecnologiche
Cultura / Un libro di corsa: Le cose giuste
Cultura / Un libro di corsa: Ciao per sempre
Cultura / “È possibile che per tanto amore non ci sia una ricompensa?”, in libreria la malinconia di Joë Bousquet 
Cultura / Un libro di corsa: La notte non perdona
Cultura / Un libro di corsa: Il frutto della passione
Cultura / Houellebecq e il timore francese per l’islamo-gauchismo