Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Viaggio nella galassia No pass: “Non siamo tutti fascisti”

Immagine di copertina
Scontri tra polizia e manifestanti durante le proteste contro il Green Pass, Roma 09 Ottobre 2021. Credit: Matteo Minnella / A3 / Contrasto

Sono eterogenei, si sentono abbandonati dalle istituzioni, non votano più. La rabbia di due anni di Covid ora è violenza da sfogare e i gruppi facinorosi non sempre intercettabili, hanno gioco facile nel rendere tutto più grigio

Parola d’ordine: destabilizzazione. Con il piano di «sovvertire il governo, le istituzioni che non ascoltano e che hanno smesso di essere dalla parte del popolo». È il grido che irrompe da alcuni movimenti No pass, dopo che, a meno di una settimana dall’entrata in vigore dell’obbligo del Green pass sui luoghi di lavoro, tutto si è acceso sabato 9 a Roma. L’assedio previsto ai “palazzi del potere” non ha funzionato e allora la scelta è stata quella di convergere sull’alternativa più comoda e simbolica, la Cgil.

I 10.000 però non erano tutti fascisti, e infatti spiega Giancarlo Gilardini, riferimento romano del Movimento Io Apro: «Troppo facile definirci tutti così ma non siamo solo estremisti – sottolinea  Gilardini, che aggiunge: questo viene detto per sottacere e denigrare la battaglia contro il governo Draghi che stiamo portando avanti. Siamo l’unico anticorpo critico rimasto in questa società». Giancarlo ha una trattoria a Tor Marancia che non ha mai chiuso durante la pandemia nonostante i vari Dpcm. Accoglie i clienti senza mascherina e senza vaccino né tamponi e dal 15 ottobre non ha intenzione di cambiare le sue abitudini.

Così voleva fare anche l’altro ristoratore, Biagio Passaro, che però è finito tra i 12 arrestati dopo la sua diretta Facebook che mostrava l’assalto. «È stato molto superficiale – dice Giancarlo – non avevamo mai parlato di Cgil. Sapevo che non era pacifico l’umore, ma non pensavo a una fine così: tant’è che ho portato con me anche le mie figlie di 13 e 20 anni. Quell’attacco ha fatto passare in sordina le nostre richieste».

Nessuno dei gruppi presenti al corteo condanna esplicitamente l’aggressione, e allo stesso tempo tutti sono convinti di essere «dalla parte giusta della Storia» con le richieste di eliminare il Green pass o rendere gratuiti i tamponi. Ma le proposte scolorano in utopia: per l’operazione servirebbe un miliardo di euro fino a dicembre 2021. Le istanze del cosiddetto popolo, comunque, provengono non solo da chi sciamava a frotte nella capitale, ma dai 3,3 milioni di lavoratori che non hanno fatto neanche una dose di vaccino e che da venerdì 15 ottobre saranno sanzionabili per questo.

Continua a leggere sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Lo spot sul Parmigiano Reggiano fa arrabbiare il web: “Sfruttamento del lavoro”. L’azienda: “Lo cambieremo”
Cronaca / Covid: Bolzano in zona gialla da lunedì, cinque regioni a rischio entro Natale
Cronaca / “Noi studenti schiavi della lode”
Cronaca / “La biblioteca che batte l’algoritmo”: intervista a Maranesi, il rettore più giovane d’Italia