Milano, maestra denuncia violenza in casa di un alunno sentita durante lezione online

La telecamera era disattivata ma il microfono no: così la docente, che già conosceva la situazione difficile della famiglia, ha sentito il padre del ragazzo picchiare la moglie. Ora l'uomo è stato arrestato

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 29 Apr. 2020 alle 19:24
3.1k
Immagine di copertina
Videolezione Credits: ANSA

Una violenza in casa scoperta da una maestra. Proprio così: è stato infatti il tempestivo intervento di una insegnante a permettere l’arresto di un uomo di 48 anni colto in flagrante mentre picchiava la moglie: la donna durante una lezione online ha infatti ascoltato urla e rumori provenire dall’appartamento di uno dei suoi studenti che aveva lasciato il microfono aperto e ha così deciso di richiedere l’intervento del 112. I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato l’uomo lunedì pomeriggio in via Pichi, zona Navigli.

I rumori erano quelli di un pestaggio. Le grida quelle di un marito violento, che stava infierendo sulla moglie e mamma. Sapeva già l’insegnante (di seconda media) e sapeva tutta la scuola che la situazione, in quel nucleo familiare di via Pichi (appartamento Aler regolarmente abitato) a Milano, era fortemente a rischio. E non ci ha pensato due volte, la docente, a chiamare il 112 per evitare che la situazione degenerasse.

Quando, alle 14.30 di lunedì 27 aprile, i carabinieri del Radiomobile hanno bussato alla porta di casa, l’aggressione era ancora in corso. Il marito, un 48enne egiziano con diversi precedenti di polizia, aveva appena mollato l’ennesimo schiaffo alla donna, una 40enne di origini marocchine. Che ai militari ha raccontato il resto: una lunga lista di violenze subite, quasi sempre davanti ai figli, per i motivi più futili e meschini. Erano culminati in una denuncia per maltrattamenti in famiglia formalizzata lo scorso 4 febbraio ai poliziotti del commissariato Ticinese: non c’era flagranza, allora, e l’indagine era ancora in corso. I carabinieri hanno arrestato il 48enne e lo hanno portato a San Vittore. È vero che ci sono molte polemiche attorno alle video-lezioni, ma questa denuncia è stata sicuramente una delle sfaccettatura positive.

Leggi anche:

1. Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il piano B del governo per riaprire già il 18 maggio. Azzolina: “Maturità al via il 17 giugno, l’orale varrà 40 punti” 2. Azzolina a TPI: “Nelle scuole 70 milioni di euro per comprare i tablet ai ragazzi che non li hanno”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

3.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.