Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Firenze, scappa di casa a 16 anni con un’amica conosciuta su Tik Tok: “È stata plagiata”

Immagine di copertina

Per la Procura dei Minori è un allontanamento volontario, ma secondo la madre sua figlia è stata plagiata.

Una studentessa di 16 anni il 14 gennaio ha lasciato casa di sua madre, a Reggello, in provincia di Firenze, per andare da un’amica. Ha anche lasciato un biglietto scritto: “Mami scusami, ma non mi sento tanto bene. Starò bene o da papi o da un’amica. Appena trovo un telefono ti chiamo. Scusami, ti amo”.

Dal padre però, che è separato dalla madre e vive in provincia di Firenze, lei non è mai andata. Ha però chiamato suo fratello per spiegare che si allontanava di sua volontà e ha telefonato al padre dicendo che sarebbe tornata, poi più nessun contatto. Secondo i carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno la giovane è andata via con una ragazza di 17 anni conosciuta su Tik Tok, che è di Pontedera.

Le telefonate sarebbero partite dal cellulare, poi muto, dell’altra ragazza in fuga. La diciassettenne, che su Tik Tok avrebbe tantissimi follower e in passato sarebbe stata accusata di aver bullizzato un giovane disabile, costringendolo a spogliarsi su Instagram. “Abbiamo paura che questa ragazza l’abbia plagiata – racconta il padre della sedicenne -, magari coinvolta in qualcosa di molto brutto ben più grande della sua età e maturità“.

Al momento le uniche notizie che si hanno delle due ragazze sono alcune foto postate sui social: Bologna sembrerebbe l’ultima loro tappa di un viaggio in treno che le avrebbe portate anche a Verona, Novara, Milano, Torino. Ma anche su questo itinerario non c’è alcuna certezza. I carabinieri l’hanno rintracciata, anche attraverso l’analisi dei video che la giovane continua a postare su Tik Tok.

Questo social network dopo la morte di una bambina di dieci anni per un gioco estremo a Palermo è finito al centro delle polemiche e stanno avvenendo delle verifiche anche da parte del Garante della privacy.

Leggi anche: Bambina muore soffocata a Palermo: il Garante della privacy blocca i dati utenti su TikTok

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Cronaca / Roma, venditore di rose dà fuoco ai capelli di una ragazza: “Era deluso dalle poche vendite”
Cronaca / La giocatrice di basket difende il suo allenatore: “Non c’è stato nessuno schiaffo, avevo sbagliato un tiro”
Cronaca / Strage di Capaci, perquisizioni della Dia nella redazione di Report e a casa dell’inviato Mondani
Cronaca / Basket, allenatore dà uno schiaffo a una giocatrice 17enne per un canestro sbagliato: “Mi scuso, volevo spronarla”
Cronaca / Roma, maltratta la fidanzata e la costringe a tatuarsi il suo nome sul viso
Cronaca / Ferrero torna in libertà: “Questi sei mesi sono stati tremendi”
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero