Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Al Sud più emigrati che immigrati, è allarme spopolamento: ecco i dati del Rapporto Svimez

Immagine di copertina
Un'emigrante in partenza Credit: Ansa Foto

Emorragia di abitanti, economia in recessione e gap lavorativo incolmabile

Rapporto Svimez, al sud più emigrati che immigrati, allarme spopolamento

Nel sud Italia ci sono più emigrati che immigrati. La fotografia dell’ultimo rapporto Svimez, che ogni anni studia proprio la situazione socio-economica del Mezzogiorno, è molto cupa: una emorragia di abitanti, un’economia in recessione, con il gap di lavoro rispetto ad altre aree del Paese che torna a scavarsi.

Sud spopolamento Svimez, la vera emergenza

Le persone emigrate dal Mezzogiorno sono state oltre 2 milioni nel periodo compreso tra il 2002 e il 2017, di cui 132.187 nel solo 2017.

La ripresa dei flussi migratori è, secondo Svimez, “la vera emergenza meridionale, che negli ultimi anni si è via via allargata anche al resto del Paese”.

> In Europa i piccoli paesi si stanno svuotando: reportage di TPI nelle aree rurali abbandonate di Italia, Francia e Spagna

Rapporto Svimez, i giovani in fuga

Dei 2 milioni di emigranti, 66.557 sono giovani (50,4 per cento, di cui il 33,0 per cento laureati, pari a 21.970). Il saldo migratorio interno, al netto dei rientri, è negativo per 852 mila unità. Nel solo 2017 sono andati via 132 mila meridionali, con un saldo negativo di circa 70 mila unità. La ripresa dei flussi migratori rappresenta la vera emergenza meridionale, che negli ultimi anni si è via via allargata anche al resto del Paese.

Il saldo migratorio interno, al netto dei rientri, “è negativo per 852 mila unità – prosegue Svimez – Nel 2017 sono andati via 132 mila meridionali, con un saldo negativo di circa 70 mila unità”.

“Sono più i meridionali che emigrano dal Sud per andare a lavorare o a studiare al Centro-Nord e all’estero che gli stranieri immigrati regolari che scelgono di vivere nelle regioni meridionali”, fa notare la Svimez nelle anticipazioni del suo Rapporto 2019.

In base alle elaborazioni dell’associazione, infatti, i cittadini stranieri iscritti nel Mezzogiorno provenienti dall’estero “sono stati 64.952 nel 2015, 64.091 nel 2016 e 75.305 nel 2017”. Invece, i cittadini italiani cancellati dal Sud per il Centro-Nord e l’estero “sono stati 124.254 nel 2015, 131.430 nel 2016, 132.187 nel 2017”.

Questi numeri, si legge nel rapporto, “dimostrano che l’emergenza emigrazione del Sud determina una perdita di popolazione, soprattutto giovanile, e qualificata, solo parzialmente compensata da flussi di immigrati, modesti nel numero e caratterizzati da basse competenze”.

Questa dinamica determina soprattutto per il Mezzogiorno “una prospettiva demografica assai preoccupante di spopolamento, che riguarda in particolare i piccoli centri sotto i 5 mila abitanti”, conclude Svimez.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Cronaca / Somministrate 23.1 milioni di dosi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Cronaca / Somministrate 23.1 milioni di dosi
Cronaca / Gubbio, esplosione in un capannone: un morto. Una donna è dispersa
Cronaca / La nave libica che ha sparato al peschereccio italiano era stata donata dall’Italia a Tripoli
Cronaca / Covid, 10.554 casi e 207 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Parma: operaio muore schiacciato da un contenitore di mangimi
Cronaca / Caso Cucchi, carabinieri condannati in appello a 13 anni
Costume / Cannabis gratis a domicilio: il rider che la distribuisce a chi ha un reddito basso
Cronaca / Milano, 12enne violentata e minacciata da un 20enne conosciuto su Instagram