La giornalista Rosanna Sapori trovata morta nel lago d’Iseo: è giallo

La donna era scomparsa lo scorso 27 dicembre e aveva lasciato un bigliettino ai suoi cari: l'ipotesi più probabile è quella del suicidio

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 21 Gen. 2020 alle 07:47 Aggiornato il 21 Gen. 2020 alle 07:52
1.1k
Immagine di copertina

La giornalista Rosanna Sapori trovata morta nel lago d’Iseo

È stata trovata morta nel lago d’Iseo Rosanna Sapori, la giornalista, nota soprattuto nel Nordest, che in passato aveva anche militato nella Lega, di cui ne aveva denunciato il malaffare.

La donna, che gestiva una tabaccheria in via Aldo Moro, a Zanica, in provincia di Bergamo, era scomparsa lo scorso 27 dicembre, lasciando un bigliettino ai suoi cari.

Il cadavere della Sapori è stato trovato lo scorso 18 gennaio a Carzano di Montisola, sulle rive del lago d’Iseo.

La conferma è arrivata successivamente dagli inquirenti, che indagavano sulla scomparsa della donna.

Al momento l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Secondo quanto ricostruito, la Sapori negli ultimi tempi aveva diversi problemi dal punto di vista economico, tanto che era costretta a dormire all’interno della sua tabaccheria.

Rosanna Sapori, che aveva 60 anni, ha lavorato ad Antenna 3 Nordest, TeleNordest e in altre televisioni venete. In passato ha anche condotto una trasmissione su Radio Padania. Nel 2005, però, fu allontanata dalla Lega dove avere denunciato il “malaffare”. Oltre a Radio Padania, infatti, Rosanna Sapori ha militato nel Carroccio per cui è stata per anni consigliere comunale di Azzano San Paolo, dove è stata anche per due volte candidata a sindaco.

Leggi anche:

Tabaccaia perseguitata dai ladri chiede aiuto a Salvini: ecco la dura lettera al vice premier

1.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.