Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Anche a Roma proteste contro il coprifuoco: appiccato il fuoco e scontri con la polizia. I video

Di Luca Serafini
Pubblicato il 25 Ott. 2020 alle 10:52 Aggiornato il 25 Ott. 2020 alle 10:54
874

Violenti disordini sono scoppiati ieri sera a Roma nel corso di una manifestazione contro le nuove restrizioni anti-Covid, organizzata dal partito di estrema destra Forza Nuova. Pochi minuti prima della mezzanotte, diversi manifestanti radunati in piazza del Popolo a Roma hanno iniziato un lancio di bombe carte verso le forze dell’ordine che avevano chiuso con i blindati via del Corso. I manifestanti hanno acceso anche alcuni fuochi d’artificio e, al momento dell’intervento della Polizia, si sono allontanati verso piazzale Flaminio.

Sono stati incendiati alcuni cassonetti ed è stato urlato lo slogan: “Contro la dittatura sanitaria e il coprifucoco”. La polizia riferisce che ci sarebbero dei fermati. I disordini di Roma seguono quelli che si erano verificati a Napoli, dove nella notte tra il 23 e il 24 ottobre centinaia di persone hanno prima occupato una parte di lungomare, e poi si sono dirette verso il palazzo dove ha sede la Giunta, esplodendo bombe carta e lanciando fumogeni.

La protesta, come si legge in un messaggio diffuso da Forza Nuova, è stata organizzata “contro il coprifuoco, contro leggi improvvise e incoerenti, contro la negazione del diritto di lavoro, contro il mancato sostegno, per la libertà”.

Leggi anche: “Tu ci chiudi e tu ci paghi”. Proteste in strada contro il coprifuoco deciso da De Luca in Campania

874
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.