Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Monza, narcotizzata e violentata per un mese, torna dal suo aguzzino per paura del revenge porn. Lui la stupra ancora

Immagine di copertina

Revenge porn, violentata, torna dal suo aguzzino e viene stuprata di nuovo

Una donna di 51 anni, vittime per oltre un mese di abusi, è tornata dal suo aguzzino che la minacciava di revenge porn ed è stata nuovamente aggredita e violentata dall’uomo.

La drammatica vicenda è avvenuta a Brugherio, in provincia di Monza. Secondo quanto ricostruito, tutto ha avuto inizio con una chiamata al 118 avvenuta nei giorni scorsi da parte della donna, che lamentava un’intossicazione in seguito a una cospicua assunzione di farmaci e calmanti.

Visitata presso il pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo di Monza da dove è stata poi dimessa con una prognosi di pochi giorni, la donna, grazie alle indagini dei carabinieri, ha quindi trovato il coraggio di denunciare le violenze di cui era stata vittima fino a quel momento.

La donna, infatti, ha raccontato di aver conosciuto un 46enne che con l’inganno l’aveva narcotizzata e costretta a rapporti sessuali videoripresi con una telecamera.

Quando i carabinieri hanno bussato alla porta dell’uomo appena alcuni giorni dopo la denuncia della vittima, hanno trovato proprio la donna, completamente stordita dai farmaci e impossibilitata a muoversi, che poco prima aveva subito una violenza sessuale.

Attivato il codice rosso e arrestato il 46enne, gli inquirenti hanno quindi scoperto che la vittima era tornata dal suo aguzzino per chiedergli di evitare la diffusione del filmato a luci rosse. Ma una volta nell’appartamento, l’uomo l’aveva narcotizzata e stuprata.

Leggi anche: Revenge porn, i video erotici di una dottoressa sulle chat di polizia e carabinieri: “Chi doveva proteggermi mi ha umiliata”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Cronaca / Green pass per lavorare: perché in Italia si e all’estero no
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale