Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Quali sono i cani più longevi? Lo studio che rivela le razze che vivono di più

Immagine di copertina

Quali sono i cani più longevi? Lo studio che rivela le razze che vivono di più

Quali sono i cani più longevi al mondo? Questa domanda se la sono posta alcuni ricercatori della National Taiwan University e del Royal Veterinary College che hanno pubblicato uno studio sulla rivista Scientific Reports. Per portarla a termine sono state raccolte informazioni sulle aspettative di vita dei cani nel Regno Unito. Il team ha valutato oltre 30 mila cartelle con i dati associati alla morte di cani, avvenute in tutto il Regno Unito dal 2016 al 2020. I risultati? Stando a quanto emerge dall’indagine, i più longevi risultavano i Jack Russell Terrier, con un’aspettativa di vita media di 12,72 anni, seguiti da Yorkshire Terrier, che invece vivevano mediamente 12,54 anni. In terza posizione i Border Collie, con una prospettiva di circa 12,10 anni. Subito sotto gli Springer Spaniel, con 11,92 anni, poi i meticci (11,82), anche loro presi in considerazione, e poi Labrador Retriever (11,77 anni).

Lo studio mette in evidenza il problema di alcuni dei cani brachicefali, ossia le razze caratterizzate da un muso piatto, come i Bouledogue francesi, che hanno una vita media di 4,53 anni, e come i Carlini e i Bulldog inglesi che arrivano a 7,65 anni.

Un dato che torna ancora una volta a porre sotto i riflettori queste tipologie di cani sempre più amate – nel Regno Unito i Bouledogue francesi hanno oramai ha superato di gran lunga il Labrador – ma su cui l’associazione dei veterinari inglesi ha lanciato nel 2021 una campagna d’informazione chiamata #BreedToBreathe (“Alleva per respirare”): queste razze, spesso di moda perché viste al fianco di star dello spettacolo, soffrono di gravi patologie perché la loro conformazione fisica è di fatto un’anomalia che li porta ad avere gravi problemi respiratori e infiammazione agli occhi.

C’è chi non si è limitato alla campagna d’informazione: nel gennaio scorso il tribunale distrettuale di Oslo, in Norvegia, con una sentenza ha vietato l’allevamento del Cavalier King Charles Spaniel e il Bulldog inglesi: la norma impone che “l’allevamento promuova caratteristiche che diano animali in buona salute”. Ciò significa che gli animali selezionati con funzioni fisiche che non ne tutelino l’integrità o il benessere non possano essere utilizzati per la riproduzione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trani, scontro in volo tra due ultraleggeri: due morti e tre feriti
Cronaca / Lecco, perde il controllo della moto e investe pedoni: due morti e un ferito
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trani, scontro in volo tra due ultraleggeri: due morti e tre feriti
Cronaca / Lecco, perde il controllo della moto e investe pedoni: due morti e un ferito
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Cronaca / Forlì, marito e moglie trovati morti in casa: si sarebbero suicidati sparandosi in contemporanea
Cronaca / Macerata, maltrattamenti su un’alunna disabile: due arresti
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Trento: incidente in moto, muoiono marito e moglie. Stavano andando al concerto di Vasco Rossi
Cronaca / Udine, ultraleggero precipita in un bosco. Morto il passeggero
Cronaca / Genova, morto un giovane travolto da un’auto dentro un garage