Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Patrick Zaki, attesa per la sentenza. La storia completa dello studente arrestato in Egitto | VIDEO

Il 7 dicembre si terrà a Mansura, in Egitto, la terza udienza per Patrick Zaki. Lo studente egiziano è detenuto dal 7 febbraio del 2020 ed è accusato di diffusione di false informazioni attraverso articoli giornalistici.

Una sua legale ha annunciato che l’udienza servirà al suo pool di avvocati per presentare una memoria difensiva preparata sulla base dell’accesso agli atti ottenuto con la precedente seduta del processo, quella del 28 settembre scorso.

Il giudice monocratico della Corte della Sicurezza dello Stato dovrà decidere se aggiornare ancora l’udienza o pronunciare una sentenza di condanna o assoluzione che in entrambi i casi sarà inappellabile. All’udienza saranno presenti anche diplomatici italiani e, su richiesta dell’Ambasciata italiana, anche quelli di altri Paesi incaricati di monitorare il corretto svolgimento del processo.

Zaki, che ora ha 30 anni, è stato da poco trasferito dal carcere di Tora a quello di Mansura. Un suo amico ha rivelato che lo studente, arrivato a Mansura, è stato picchiato. L’informazione è stata però smentita dalla sorella di Zaki, Marise.

Il ragazzo lavorava come ricercatore all’Università di Bologna e fu arrestato appena arrivato al Cairo: era tornato nel suo paese per trascorrere un periodo di vacanze. In questi lunghi mesi di prigionia si sono susseguite molte manifestazioni a suo sostegno e tanti hanno lanciato appelli per la sua scarcerazione. Altre manifestazioni si terranno in tutta Italia il 7 dicembre, in concomitanza con il processo. Zaki collaborava con la ong egiziana Eipr e in uno degli articoli per il quale è stato incriminato denunciava le discriminazioni e i soprusi subiti dalla minoranza cristiana in Egitto, minoranza a cui lui stesso appartiene.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Cronaca / Cagliari, 30enne disoccupato cerca di farsi vaccinare al posto di un no vax in cambio di una cena
Cronaca / Sileri al no vax: “Vi renderemo la vita impossibile”. Bufera social sul sottosegretario | VIDEO
Cronaca / Napoli, vuole il gelato ma non ha il green pass: anziano estrae pistola e la punta contro il vigilante
Cronaca / Scuola, le Regioni chiedono al governo di mandare in classe i positivi asintomatici
Cronaca / Covid, oggi 186.740 casi e 468 morti: mai così tanti dal 14 aprile 2021
Cronaca / I Savoia rivogliono i gioielli della corona custoditi dalla Banca d’Italia: “Appartengono a noi”