Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Rischio zona gialla a Natale per Lazio, Lombardia e Veneto. I dati mostrano una situazione al limite: per le tre regioni i numeri dei ricoveri e dei posti occupati in terapia intensiva sono vicini alla soglia che fa scattare il cambio colore. Il ritmo di crescita è alto. Sono sotto osservazione anche Marche, Valle d’Aosta, Liguria, Emilia-Romagna e Campania. Non si esclude che nelle prossime settimane in alcune aree del Paese i contagi abbiano un’impennata tale da terminare il passaggio diretto alla zona arancione.

I parametri in base ai quali viene determinato il cambio di colore bianco-giallo sono tre: incidenza dei contagi ogni 100 mila abitanti uguale o superiore a 50 casi; tasso di occupazione dei reparti ordinari dell’area medica negli ospedali superiore al 15%; tasso di occupazione delle terapie intensive superiore al 10%.

I dati dimostrano il drastico peggioramento della situazione. Il 29 ottobre scorso nel Lazio i pazienti in terapia intensiva erano 48, quelli in area medica 370. Ora sono 97 e 735. In Veneto i pazienti in intensiva erano 30 e in area medica 166. Ora sono 88 e 467. In Lombardia si è passati da 30 e 166 a 99 e 817.

Secondo il matematico Giovanni Sebastiani, per quanto riguarda le terapie intensive e i ricoveri ordinari «dato che entrambi i valori devono superare i limiti il passaggio di colore non avverrà prima di tre settimane». Ovvero proprio a ridosso del Natale. I numeri, inoltre, dimostrano che l’onda dei contagi scende a est lungo la costa adriatica. Trieste, con 657 casi, è la provincia con più contagiati ogni centomila abitanti. La segue Bolzano con 515. Poi ci sono Gorizia, Forlì-Cesena, Rimini, Treviso, Padova, Venezia e Vicenza. Tutte città che si trovano a est.

Trieste

La città di Trieste è ufficialmente in zona gialla fino al 12 dicembre e il Super Green pass, in anticipo sulle disposizioni nazionali, è già in vigore. «Rischiamo ha detto ieri il sindaco Roberto Dipiazza – di diventare zona arancione o, ancora peggio. Quando saremo costretti a chiudere tutte le attività sotto Natale, forse i No Vax saranno contenti».

Le regioni

Ieri l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato ha detto che il rischio di passare in zona gialla è pari a quello degli altri territori. Il presidente del Veneto Luca Zaia è stato meno ottimista: «Siamo ancora in piena pandemia: la settimana prossima potremmo rischiare di passare in zona gialla e dobbiamo tutti essere più prudenti e assumere comportamenti virtuosi».

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Francesca Amadori licenziata per le assenze ingiustificate: “Non lavorava da inizio dicembre”
Cronaca / Green pass, dalle tabaccherie alle librerie: dove è obbligatorio e dove no
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Francesca Amadori licenziata per le assenze ingiustificate: “Non lavorava da inizio dicembre”
Cronaca / Green pass, dalle tabaccherie alle librerie: dove è obbligatorio e dove no
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti
Cronaca / Covid, intera famiglia stroncata dal virus: non erano vaccinati
Cronaca / No vax pentito scrive un libro: “Ho creduto di morire, spero di convincere i dubbiosi”
Cronaca / Fabio Fazio contro i no vax: “Disinformazione riempie ospedali, non si può dare spazio”
Cronaca / Bassetti: “Tutti prenderanno la variante Omicron entro l’inizio dell’estate”