Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Muore a 30 anni di Covid: doveva ricevere il vaccino a fine agosto

Immagine di copertina

Muore a 30 anni di Covid: doveva ricevere il vaccino a fine agosto

Un malore improvviso e la corsa inutile in ospedale. La storia tragica di Katia Lamberti, 30enne morta a Ferragosto dopo aver manifestato per cinque giorni solo sintomi lievi di Covid-19, ha scosso Torre del Lago a Viareggio, dove la ragazza era titolare di una nota pizzeria.

La giovane, che avrebbe dovuto ricevere la prima dose di vaccino a fine mese, aveva scoperto da una settimana di essere positiva al nuovo coronavirus. Dopo qualche giorno di febbre e tosse, nella mattina di domenica la situazione è peggiorata. Il forte aumento della febbre e i problemi respiratori sempre più gravi hanno spinto il compagno Emanuele Diez a chiamare l’ambulanza, prima che perdesse conoscenza. Mi hanno detto che per aiutarla avrebbero dovuto vestirsi con i dispositivi anti-Covid. Ma lei non respirava più”, ha detto il compagno, che ha deciso di portare direttamente la 30enne al pronto soccorso della Versilia, a Lido di Camaiore.

Al pronto soccorso la ragazza è stata sottoposta per un’ora a rianimazione cardiopolmonare all’interno dell’area Covid, dopo aver constato che si trovava in arresto cardiorespiratorio.

In attesa dei risultati dell’autopsia che dovranno confermare la causa della morte, secondo quanto riporta il Corriere fiorentino, citando fonti dell’Asl, i medici ritengono che il decesso sia dovuto a una complicanza acuta cardiorespiratoria della Covid-19.

In un’intervista alla Rai, il compagno ha rivolto un appello alle autorità sanitarie: “devono aiutare di più chi ha il Covid, devono andare in casa”. “Se le persone chiamano una due tre volte, ci deve essere qualcuno che decide la situazione perché io faccio il pizzaiolo, lui fa l’avvocato e un’altra persona fa il muratore”, ha detto.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli, il domestico: “L’ho lasciato cadere”
Cronaca / 2.407 nuovi casi e 44 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli, il domestico: “L’ho lasciato cadere”
Cronaca / 2.407 nuovi casi e 44 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2%
Cronaca / Frosinone, detenuto spara ad altri tre reclusi: “La pistola arrivata in carcere con un drone”
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%