Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

Croazia, giallo sulla morte in barca per avvelenamento dell’amministratore delegato di Tuodì. Gravi i due figli

Di Laura Melissari
Pubblicato il 14 Ago. 2019 alle 13:09 Aggiornato il 14 Ago. 2019 alle 14:33
0
Immagine di copertina

Croazia, giallo sulla morte in barca dell’amministratore delegato di Tuodì. Gravi i due figli

L’amministratore delegato della catena di supermercati Tuodì è morto in barca in Croazia. La morte di Eugenio Vinci, manager siciliano, è avvolta nel mistero. Il corpo dell’uomo, originario di Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina, è stato trovato nella vasca da bagno dello yacht su cui si trovava con la compagna, i figli e alcuni amici.

L’uomo ha accusato i sintomi di un avvelenamento dopo una cena sull’isola croata di Hvar. Anche i due figli, di 11 e 8 anni, sono stati ricoverati all’ospedale di Spalato e si trovano attualmente in coma. Anche le altre persone a bordo del caicco hanno accusato malori. Tra i sintomi forti diarree, nausea e vomito perdita di coscienza.

La autorità croate hanno aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia sul corpo di Eugenio Vinci.

L’ipotesi che al momento sembra la più plausibile è che la comitiva abbia inalato gas di scarico rilasciati dai bocchettoni dell’aria condizionata o dai water. Si esclude al momento l’ipotesi di una intossicazione alimentare, dal momento che i due bambini non avevano mangiato nel ristorante di Hv. Ma solo esami più approfonditi potranno confermare questa ipotesi.

Eugenio Vinci ha iniziato la sua carriera da manager negli anni Ottanta. È stato prima direttore generale della Pop 84, poi vicepresidente di Assindustria Molise. Ha lavorato poi nel gruppo Dico, nel settore della grande distribuzione alimentare.

Qui tutte le ultime notizie di cronaca di TPI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.