Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: almeno 21 morti. Salvate tre persone, 17 i dispersi

Immagine di copertina
Immagine di repertorio Credits: Twitter

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: 21 morti

Almeno 21 migranti, compreso un bambino, sono morti al largo della Tunisia nel naufragio di un’imbarcazione che nella notte tra il 15 e il 16 aprile 2021 ha tentato la traversata verso l’isola di Lampedusa. La Guardia costiera locale ha salvato 3 persone in mare, mentre altre 17 risultano disperse. La notizia è stata confermata oggi all’agenzia di stampa Reuters da Mouard Mechri, direttore della Protezione civile tunisina.

“L’imbarcazione è affondata durante una traversata cominciata nella tarda serata di ieri (giovedì 15 aprile) da (la città di) Sfax“, ha spiegato Mechri. “Finora, la Guardia costiera ha recuperato i copri di 21 persone ma le ricerche continuano”. Secondo Alarm Phone, il bilancio delle vittime purtroppo è ancora provvisorio.

Fonti della Guardia costiera di Sfaxriferiscono all’agenzia di stampa Afp che tre persone sono state tratte in salvo in mare e altre 17 risultano disperse. Tra le vittime figurano, “undici uomini, otto donne e un bambino”. Le vittime, secondo le autorità tunisine, erano tutti cittadini di Paesi dell’Africa subsahariana. Le ricerche in mare sono state attualmente interrotte a causa del maltempo e riprenderanno al più presto, probabilmente nella giornata di domani.

A marzo, 39 migranti, compresi 4 minori, erano deceduti in naufragio simile al largo di Sfax, un importante porto della Tunisia. La costa circostante la città tunisina costituisce ormai un importante scalo di partenza per le persone che fuggono dai conflitti e dalla povertà in Africa e nel Medio Oriente in cerca di una vita migliore in Europa.

I dati

Tra il primo gennaio e il 12 aprile 2021, secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), almeno 8.472 migranti sono arrivati ​​illegalmente in Italia via mare da Tunisia e Libia. Almeno 292 migranti sono morti nel Mediterraneo dal 1 gennaio 2021, oltre ai 1.200 del 2020, la stragrande maggioranza dei quali lungo la rotta verso l’Italia.

Leggi anche: Minniti a TPI: “Sulle polemiche per i ringraziamenti di Draghi alla Libia c’è una certa ipocrisia”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / A che ora Papa Francesco va a Piazza di Spagna a Roma per la Festa dell’Immacolata: l’orario
Cronaca / Immacolata 2022, supermercati e negozi aperti o chiusi oggi, 8 dicembre
Cronaca / Disabile lasciata a terra da Ryanair: “Poche volte mi sono sentita così ‘diversa’”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / A che ora Papa Francesco va a Piazza di Spagna a Roma per la Festa dell’Immacolata: l’orario
Cronaca / Immacolata 2022, supermercati e negozi aperti o chiusi oggi, 8 dicembre
Cronaca / Disabile lasciata a terra da Ryanair: “Poche volte mi sono sentita così ‘diversa’”
Cronaca / Prima alla Scala, Mattarella: “La cultura russa non si cancella”. Meyer risponde a Sgarbi: “Pena per le sue parole”
Cronaca / Milano, tenta di sfregiarlo con l’acido ma lui riesce a bloccarla: la stalker ai domiciliari
Cronaca / Verona, madre condannata per omicidio: “Ha scosso con eccessiva energia il figlio di un mese”
Cronaca / Verona, assalto ai tifosi del Marocco da parte dei neofascisti: 13 fermati
Cronaca / Il 2023 sorride ai lavoratori: con quattro giorni di ferie si potranno fare 32 giorni di vacanza grazie ai “ponti”
Cronaca / “Chi è davvero il mio fidanzato?”: 18enne posta su Instagram i lividi e denuncia il suo ex
Cronaca / Film horror in classe nell’ora “buca”: studenti restano terrorizzati, insorgono i genitori