Migranti, oltre 80 dispersi dopo un naufragio al largo della Tunisia

Di Donato De Sena
Pubblicato il 4 Lug. 2019 alle 14:12 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:28
0
Immagine di copertina
Credit: Sea Watch

Oltre 80 migranti dispersi nel Mediterraneo, naufragio al largo della Tunisia

MIGRANTI DISPERSI TUNISIA – Ci sarebbero oltre 80 migranti dispersi in un naufragio avvenuto ieri in Tunisia, al largo di Zarzis. A darne notizie su Twitter è stato l’account di Alarm Phone, la piattaforma che aiuta i migranti nel Mediterraneo e che si pone come obiettivo di “consentire alla società civile di monitorare ciò che accade in mare”.

migranti dispersi
Immagine dal profilo Twitter di Alarm Phone

Migranti dispersi al largo della Tunisia: la segnalazione di Alarm Phone

Alarm Phone ha citato Chamseddine Marzoug, un attivista e volontario della Mezzaluna rossa tunisina, secondo il quale “solo cinque persone sono sopravvissute, mentre almeno 80 disperse”. Contattato dall’Ansa, poi, Marzoug ha riferito che un gommone partito dalle coste libiche ha fatto naufragio ieri al largo di Zarzis. E dei 5 superstiti uno, originario della Costa d’Avorio, è morto in ospedale.

Fonti locali hanno inoltre riferito che sono già al lavoro Mezzaluna Rossa tunisina e Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) in coordinamento con le autorità tunisine, per i soccorsi e le ricerche in mare, insieme ad alcune imbarcazioni di pescatori.

Questa una mappa da Google Maps con l’indicazione di Zarzis sulla costa tunisina:

migranti dispersi
Mappa da Google Maps

La piattaforma Alarm Phone fu creata nel 2014 dopo il naufragio di Lampedusa, ieri ha avvertito sulla presenza di un gommone in difficoltà a largo della Libia con 60 migranti a bordo. L’ultimo allarme con le parole di Marzoug è stato dato con due tweet, uno pubblicato nella notte ed uno in mattinata.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.