Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

La mamma torturava la figlia con candeggina e sapone liquido: “Non prova affetto per me”

Immagine di copertina
Elif K e sua figlia. Credits: The Sun

MAMMA TORTURA FIGLIA CON CANDEGGINA – Elif K è una giovane madre che necessita d’affetto, o quantomeno questa è la motivazione che ha esposto al giudice in seguito alla denuncia.

Siamo in Turchia, cornice di una storia terrificante se si pensa che la vittima della vicenda aveva appena nove mesi di vita.

La donna, che risponde al nome di Elif K (per questioni legali), avrebbe torturato la piccola con candeggina e sapone liquido, iniettandogliele questa miscela pericolosa nelle orecchie e negli occhi, fino a farla sanguinare. Non contenta, la madre avrebbe anche inciso con un coltello il collo della bambina e, come colpo di grazia, le ha fratturato il cranio.

Mamma tortura figlia con candeggina | La folle motivazione

Come può una madre macchiarsi di un orrore simile? Stando a quanto dichiarato dalla giovane Elif K, la bambina sarebbe stata punita perché non avrebbe dimostrato alla madre l’affetto che questa meritava.

A dare l’allarme è stato un medico del pronto soccorso, che ha visitato la bambina nel momento in cui la madre ha avuto la decenza di portare la figlia in ospedale. Trovandosi dinanzi lesioni evidenti e impensabili per una bambina così piccola, il medico ha preteso spiegazioni ed Elif K avrebbe temporeggiato con risposte evasive e contraddittorie, al punto che l’uomo si è sentito in dovere di contattare le autorità.

La donna oggi è sotto processo e si sarebbe giustificata dinanzi i giudici accusando la bambina di non darle abbastanza affetto.

LEGGI ANCHE: Il compagno massacra il loro neonato, ma lei lo difende: “Lo amo troppo”

Stando alle sue dichiarazioni, la bambina è stata torturata dapprima con candeggina e sapone liquido somministrato nelle orecchie e occhi fino a farli sanguinare, dopodiché è passata a lesionarle il corpicino con tagli di rasoio in testa, su braccia, gambe e petto.

Oggi, la figlia ha un anno e mezzo e, mentre la madre è stata arrestata ed è sotto processo, la bambina è stata affidata al papà. Pare che le sue condizioni di salute siano positive nonostante tutto.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Cronaca / Da lunedì al via il Super Green Pass: cosa cambia e tutte le regole
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%