Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Malta ha salvato 162 migranti nel Mediterraneo

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 26 Ago. 2019 alle 22:38 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:21
0
Immagine di copertina
Credit: Anne CHAON / AFP

Malta salva 162 migranti nel Mediterrano

Oggi, lunedì 26 agosto 2019, più di 160 migranti sono stati tratti in salvo dalle forze armate di Malta in due operazioni differenti. I migranti sono stati salvati dopo essere stati trovati in mare, a bordo di due gommoni che navigavano nella zona di ricerca e salvataggio di Malta.

Entrambi i gruppi sono stati individuati durante il monitoraggio di routine e trasferiti alle motovedette della AFM per essere portati a Malta. Un gruppo di 73 è arrivato sull’isola verso le 16.30, mentre un altro gruppo, tra cui 88 uomini e una donna, sarebbe arrivato dopo le 19.

Il salvataggio di oggi arriva dopo che quasi 360 migranti che si trovavano a bordo della nave di soccorso Ocean Viking sono stati portati a Malta venerdì scorso, 23 agosto, nell’ambito di un accordo mediato dall’Unione europea. Giunti a Malta, i migranti saranno trasferiti in sei diversi paesi dell’Ue.

L’Ocean Viking, dopo aver salvato i suoi passeggeri in una serie di missioni di salvataggio, aveva trascorso quasi due settimane bloccata tra Malta e Lampedusa perché gli era stato negato l’ingresso all’isola italiana.

Tutti i migranti che si trovavano a bordo della Ocean Viking saranno trasferiti in Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania.

I soccorsi rischiano di mettere ulteriormente a dura prova quella che sta diventando una situazione sempre più difficile per i migranti.

Come si legge su Times Malta, dozzine di persone salvate lo scorso anno sono destinate a finire in strada, sfrattate dai centri di accoglienza di Malta, entro la fine del mese perché le autorità dovranno far fronte a nuovi arrivi.

A Malta sono molti i migranti che vivono una situazione abitativa particolarmente precaria. A dimostrarlo un episodio di circa un mese fa, quando si è scoperto che un centinaio di migranti erano costretti a vivere in alcune stalle a Marsa (cittadina nel sud di Malta).

Lunedì, circa 80 sono stati sfrattati da un ostello fatiscente a Buġibba, dove vivevano in condizioni decisamente precarie, durante un raid della polizia.

I migranti hanno affermato di avere difficoltà ad accedere alle abitazioni poiché i proprietari sono riluttanti ad affittare una stanza ai richiedenti asilo.

Migrante morto di stenti su un gommone: la foto shock che scuote Malta

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.