Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Sindaca di 34 anni revoca la cittadinanza onoraria a Mussolini per conferirla a Liliana Segre

Di TPI
Pubblicato il 1 Feb. 2020 alle 09:30 Aggiornato il 1 Feb. 2020 alle 10:25
82k
Immagine di copertina

La sindaca di Settimo Torinese Elena Piastra, 34 anni, ha deciso di revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini per conferirla a Liliana Segre.

Come riporta il quotidiano La Stampa, la prima cittadina del comune piemontese (del Partito Democratico) si era resa conto che negli elenchi dei cittadini onorari figurava anche il Duce.

Immediatamente la sindaca ha realizzato che la cosa non sarebbe stata compatibile con la sua intenzione di dare la cittadinanza onoraria di Settimo Torinese a Liliana Segre.

“La revoca è una scelta simbolica – ha detto a La Stampa Elena Piastra – voluta dalla maggioranza consiliare nella Città che è stata testimone diretta dell’orrore nazifascista. Settimo ha visto l’assassinio dei partigiani l’8 agosto del 1944, ha un legame storico con Primo Levi e la maggioranza consiliare ha ritenuto che la cittadinanza a Mussolini, retaggio peraltro di obblighi imposti dal regime, fosse da superare. Anche perché risultava poco coerente con la scelta di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, vittima delle leggi razziali avallate proprio dal regime fascista”.

Come riporta Giornalettismo, alcuni militanti leghisti del comune piemontese hanno protestato contro questa scelta. La sezione locale della Lega e i consiglieri comunali, però, hanno preso le distanza da queste rimostranze, precisando: “La Lega di Settimo Torinese, il Segretario, il Direttivo ed i Consiglieri si dissociano da qualsiasi dichiarazione fatta a titolo personale da simpatizzanti o persone che appoggiano le idee della Lega in merito alla revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini”.

Leggi anche:

“Liliana Segre, mi hai rotto i cog***ni”. Bufera su un vigile urbano

Il memorabile discorso di Liliana Segre al parlamento Ue: deputati in lacrime | VIDEO

Mussolini, se puoi dire certe idiozie su Segre è grazie a chi ha liberato l’Italia da tuo nonno (di Giulio Cavalli)

“Siate sempre come la farfalla gialla che vola sopra i fili spinati”. Il memorabile discorso di Liliana Segre al parlamento Ue

82k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.