Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Lite tra il sindaco Biondi e un cittadino davanti a un locale: “L’Aquila brucia e lei è in discoteca”

 

Rissa sfiorata tra il sindaco de L’Aquila, Pierluigi Biondi, e un cittadino del comune abruzzese davanti ad un locale a Tortoreto, in provincia di Teramo. In un video, pubblicato sui social dall’uomo, si vede il primo cittadino aquilano reagire dopo alcune provocazioni ricevute rispetto alla sua assenza dalla città in questi giorni in cui ci sono stati dei gravi incendi. Biondi, rimproverato dal concittadino, a un certo punto ha fatto scattare la lite e gli si è avvicinato minacciosamente; per fermarlo è infatti intervenuto un bodyguard.

“La città brucia e il sindaco Biondi è qui al Manakara a trascorrere la serata insieme a Quintino Liris anziché essere sul posto a gestire l’emergenza essendo lui, tra le altre cose, responsabile della salute pubblica”, ha scritto il cittadino aquilano sui social accompagnando le sue parole al video che riprende la scena. Biondi, che si trovava a trascorrere la serata nella discoteca della località abruzzese insieme all’assessore regionale al bilancio Guido Liris, ex vice sindaco dell’Aquila e appartenente, come lui, a Fratelli d’Italia, all’Ansa ha riconosciuto di aver sbagliato nel reagire in quel modo. “Sono quattro giorni – ha spiegato il sindaco – che lavoriamo quasi tutto il giorno dormendo poco e vivendo tensioni molti intense, ieri sera dopo aver accertato con le istituzioni con le quali stiamo affrontando questa emergenze che la situazione era sotto controllo, ho accompagnato la mia famiglia a Tortoreto. Poi, ho deciso di bere una birra in un locale all’aperto con il mio amico Liris e durante la serata un ragazzo più volte mi ha aggredito verbalmente con l’intento di provocarmi, accusandomi di aver lasciato L’Aquila che stava bruciando”.

Leggi anche:
Si rifiuta di mettere la mascherina: cacciata dall’aereo tra gli applausi dei passeggeri
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Cronaca / Carminati e Buzzi condannati in via definitiva: la Cassazione rigetta il ricorso
Cronaca / Abano Terme, 30enne accoltellato a morte: confessa la fidanzata
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Cronaca / Carminati e Buzzi condannati in via definitiva: la Cassazione rigetta il ricorso
Cronaca / Abano Terme, 30enne accoltellato a morte: confessa la fidanzata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Scuola: algoritmo impazzisce e lascia i supplenti senza posto di lavoro
Cronaca / Svaligiato il ristorante dello chef Cannavacciuolo a Torino
Cronaca / Roma, professore taglia ciocca capelli a ragazza iraniana: “Non sostieni la protesta?”
Cronaca / Napoli, professore ucciso: fermato un collaboratore scolastico
Cronaca / Morto sul lavoro operaio vicino Teramo, caduto dal tetto per dieci metri
Cronaca / Roma, ballerina travolta dagli insulti per aver messo la sua foto in un annuncio