Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

#PRIMAIBAMBINI, lo spot di Telefono Azzurro in occasione della giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Immagine di copertina

Il 31esimo anniversario dell’adozione della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ricorre nel pieno delle restrizioni legate alla pandemia che – soprattutto in Italia – hanno un forte impatto sulla vita dei bambini. Per questo, in occasione della ricorrenza, Telefono Azzurro organizza un tavolo di confronto digitale con le imprese del mondo del digitale, dell’intrattenimento e delle telecomunicazioni e lancia una campagna multicanale di sensibilizzazione circa l’attenzione che i minori meritano da parte delle istituzioni. L’iniziativa prevede la diffusione di uno spot di forte impatto creato in collaborazione con Havas, e una call to action sui social per cambiare la narrazione dell’infanzia in Italia attraverso l’utilizzo dell’hashtag #PRIMAIBAMBINI.

“Abbiamo scelto immagini forti perché riteniamo che non sia più possibile rimandare: le istituzioni devono riportare i minori al centro dei programmi per il Paese, adesso. L’emergenza sanitaria richiede a tutti sacrifici e rinunce doverose per arginare i contagi ma siamo sicuri che si sia pensato abbastanza ai minori? I giovani rappresentano il futuro dell’Italia e del mondo e come tali vanno tutelati e incentivati con maggior attenzione” ha dichiarato il Professor Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro, “con queste iniziative contiamo non solo di sensibilizzare più persone possibile sui diritti dei minori  ma anche di porre il tema al centro dell’agenda mediatica, un passaggio indispensabile per portare la tutela dei bambini e degli adolescenti all’attenzione dell’opinione pubblica”.

Secondo una ricerca realizzata da Doxa per Telefono Azzurro, nell’ultimo mese in Italia il 31% dei genitori vede nei figli una sofferenza legata alla preoccupazione di non poter più incontrare gli amici, inoltre il 28% denota un utilizzo eccessivo dei social network e dei giochi online e la preoccupazione di non poter riprendere le attività sportive (28% rispetto al 23% di aprile) nonché, per il 20%, la paura per la salute dei nonni (rispetto al 16% di aprile).

E’ indubbio che le limitazioni legate alle restrizioni sanitarie abbiamo una ricaduta negativa sullo sviluppo psico-fisico dei minori. Inoltre, sono significativi i cambiamenti riscontrati dai genitori sull’utilizzo dei canali digitali da parte dei figli dalla ripresa delle scuole a settembre: il 33% ritiene che i figli trascorrano più tempo sui social/con i videogames, il 29% che si intrattengano troppo con i social/ i videogames, il 20% riscontra difficoltà a coinvolgere il figlio in attività che non prevedono uso di pc e smartphone e infine il 16% ritiene sia aumentata la probabilità di incorrere in rischi come cyberbullismo, sexting e hate speech. Un massiccio uso delle tecnologie, dunque, ha generato isolamento e maggior esposizione alle insidie della rete.

L’incontro di lancio delle due campagne, introdotto dai saluti del Professor Ernesto Caffo, sarà diviso in due parti: durante la prima, dedicata allo spot “Incendio, #primaibambini”, interverranno Paolo Biondolillo (Vicepresidente– Havas Milan) e Silvia Castagna (Institutional Relations & Key Clients, Doxa BVA) mentre alla seconda tavola rotonda parteciperanno David Miles (Head of Safety at Facebook – Europe, Middle East and Africa), Irina Pavlova (Head of Communication – TikTok), Alessandro Picardi (Executive Vice President – TIM), Stefania Pompili, (Chief Executive Officer Sopra Steria) , Manfredi Calabrò (CEO – Havas) e PierLuigi Dal Pino (Public Affairs Director EMEA Microsoft). Gli eventi saranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook di Telefono Azzurro (https://www.facebook.com/TelefonoAzzurroOnlus/). Sui social invece la sensibilizzazione di istituzioni e utenti passa da una call to action che prevede la condivisione del video, una foto o un messaggio con l’hashtag #PRIMAIBAMBINI e il tag dell’account di Telefono Azzurro su Facebook (@TelefonoAzzurroOnlus), Instagram (@telefono_azzurro), Twitter (@telefonoazzurro) e LinkedIn (@S.O.S. – Telefono Azzurro ONLUS). Per l’occasione verrà lanciata nei prossimi giorni anche una challenge sul nuovo account TikTok, @telefonoazzurro (https://www.tiktok.com/@telefonoazzurro) che richiederà agli utenti l’utilizzo dell’hashtag #PARLACONME.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “La prof ha dato dello ‘scimmione’ a mio figlio"
Cronaca / Mezza Italia in zona bianca dal 14 giugno: le regole da seguire
Cronaca / La malattia di Camilla non era indicata nella scheda per il medico vaccinatore
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “La prof ha dato dello ‘scimmione’ a mio figlio"
Cronaca / Mezza Italia in zona bianca dal 14 giugno: le regole da seguire
Cronaca / La malattia di Camilla non era indicata nella scheda per il medico vaccinatore
Cronaca / Ciro Grillo e gli amici in caserma: risate e gesto delle manette mimato. La madre: “Taci, stupido”
Cronaca / Covid, ultime notizie. AstraZeneca, stop per gli under 60, richiamo con un vaccino diverso. Speranza: “Daremo indicazioni perentorie”
Cronaca / "Ennesimo caso d'invadenza della pubblicità", il Cdr del Corriere contro il direttore Fontana
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 12 giugno 2021
Cronaca / Barilla: “Ragazzi, rinunciate ai sussidi. Mettetevi in gioco”. I social: “Rinuncia all’azienda che hai ereditato”
Cronaca / Covid, oggi 1.901 nuovi casi e 69 morti
Cronaca / "Lavoratori aggrediti con bastoni". Scontri durante la protesta per i licenziamenti: 9 feriti, uno grave | VIDEO