Cuneo, uccide la fidanzata sul piazzale del supermercato poi chiama la polizia

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 22 Mag. 2020 alle 20:04
147
Immagine di copertina
Supermercato a Cuneo, immagine di repertorio

Una triste storia di femminicidio è avvenuta oggi, venerdì 22 maggio, a Cuneo. Una donna è stata uccisa a colpi di pistola pochi minuti prima delle 17 davanti al supermercato Auchan, alla periferia della città, lungo la statale per Mondovì. La vittima è una donna di 44 anni di origine romena, in Italia da almeno 7 anni. Ha vissuto per un periodo a Saluzzo e in altri comuni del Cuneese. Il suo cadavere è stato trovato a bordo di un’auto, una Fiat Panda bianca nel parcheggio di fronte all’ipermercato.

L’uomo che le ha sparato da distanza ravvicinata, si è costituito dopo l’omicidio. Agli uomini delle volanti che per primi sono arrivati sul posto insieme alla squadra mobile di Cuneo ha detto di essere un militare originario di Firenze: dalle prime verifiche della questura però non risulta essere mai stato in servizio in Piemonte.

L’arma del delitto è una pistola che l’omicida ha comprato a Firenze ma non è un’arma d’ordinanza dell’esercito. Non è ancora chiaro il movente. I due sicuramente si conoscevano e avevano contatti da almeno due anni. L’uomo, però, non ha chiarito quale fosse la relazione tra loro. L’ipotesi è che i due siano arrivati insieme in macchina e che l’uomo le abbia sparato dentro l’abitacolo. Sono più d’uno i colpi andati a segno anche se servirà l’esame del medico legale per stabilire quante siano state le ferite mortali.

Molte persone hanno sentito i colpi di pistola e hanno chiamato i l112. Quando la polizia è arrivata davanti a Auchan ha trovato l’uomo ad attenderli in macchina. Anche lui è rimasto ferito perché uno dei proiettili lo ha colpito ad una mano. E’ stato accompagnato in ospedale piantonato dalla polizia. Sul luogo del delitto è arrivato il pm Alberto Braghin.

Leggi anche: Coronavirus, “Per tante donne #stareacasa non è sicuro”: l’appello dei centri anti violenza

147
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.