Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Cuneo, uccide la fidanzata sul piazzale del supermercato poi chiama la polizia

Immagine di copertina
Supermercato a Cuneo, immagine di repertorio

Una triste storia di femminicidio è avvenuta oggi, venerdì 22 maggio, a Cuneo. Una donna è stata uccisa a colpi di pistola pochi minuti prima delle 17 davanti al supermercato Auchan, alla periferia della città, lungo la statale per Mondovì. La vittima è una donna di 44 anni di origine romena, in Italia da almeno 7 anni. Ha vissuto per un periodo a Saluzzo e in altri comuni del Cuneese. Il suo cadavere è stato trovato a bordo di un’auto, una Fiat Panda bianca nel parcheggio di fronte all’ipermercato.

L’uomo che le ha sparato da distanza ravvicinata, si è costituito dopo l’omicidio. Agli uomini delle volanti che per primi sono arrivati sul posto insieme alla squadra mobile di Cuneo ha detto di essere un militare originario di Firenze: dalle prime verifiche della questura però non risulta essere mai stato in servizio in Piemonte.

L’arma del delitto è una pistola che l’omicida ha comprato a Firenze ma non è un’arma d’ordinanza dell’esercito. Non è ancora chiaro il movente. I due sicuramente si conoscevano e avevano contatti da almeno due anni. L’uomo, però, non ha chiarito quale fosse la relazione tra loro. L’ipotesi è che i due siano arrivati insieme in macchina e che l’uomo le abbia sparato dentro l’abitacolo. Sono più d’uno i colpi andati a segno anche se servirà l’esame del medico legale per stabilire quante siano state le ferite mortali.

Molte persone hanno sentito i colpi di pistola e hanno chiamato i l112. Quando la polizia è arrivata davanti a Auchan ha trovato l’uomo ad attenderli in macchina. Anche lui è rimasto ferito perché uno dei proiettili lo ha colpito ad una mano. E’ stato accompagnato in ospedale piantonato dalla polizia. Sul luogo del delitto è arrivato il pm Alberto Braghin.

Leggi anche: Coronavirus, “Per tante donne #stareacasa non è sicuro”: l’appello dei centri anti violenza

Ti potrebbe interessare
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti
Cronaca / Covid, intera famiglia stroncata dal virus: non erano vaccinati
Cronaca / No vax pentito scrive un libro: “Ho creduto di morire, spero di convincere i dubbiosi”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti
Cronaca / Covid, intera famiglia stroncata dal virus: non erano vaccinati
Cronaca / No vax pentito scrive un libro: “Ho creduto di morire, spero di convincere i dubbiosi”
Cronaca / Fabio Fazio contro i no vax: “Disinformazione riempie ospedali, non si può dare spazio”
Cronaca / Bassetti: “Tutti prenderanno la variante Omicron entro l’inizio dell’estate”
Cronaca / Melandri scaricato da uno sponsor dopo le dichiarazioni sul Covid: “Prendiamo le distanze”
Cronaca / La previsione del capo di Pfizer: “L’attuale ondata di Covid-19 sarà l’ultima con le restrizioni”
Cronaca / Covid, il consulente di Figliuolo “boccia” la quarta dose: “Ora non serve, ci salva le memoria immunitaria”
Cronaca / Acireale, svolta nel caso di Agata Scuto: arrestato l’ex convivente della madre
Cronaca / Dal sistema dei colori alle norme per l’isolamento, le Regioni in pressing sul governo per cambiare le misure anti-Covid