Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, l’allarme dell’Oms: “Così l’Europa supererà i due milioni di morti a marzo”

Immagine di copertina
Credit: Dinendra Haria/SOPA Images via ZUMA Press Wire

Covid, l’allarme dell’Oms: “Così l’Europa supererà i due milioni di morti a marzo”

L’andamento attuale della pandemia in Europa potrebbe portare a marzo il numero totale delle vittime di Covid-19 a 2,2 milioni. È l’allarme lanciato oggi dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), secondo cui Covid-19 è attualmente la principale causa di morte in Europa, tornata a essere l’epicentro mondiale della pandemia. Secondo l’agenzia delle Nazioni Unite, la quarta ondata ha già portato i decessi giornalieri a superare quota 4.200 nei 53 paesi della regione, il doppio di quanti ne venivano riportati a settembre, portando il bilancio a oltre 1,5 milioni di morti. Secondo l’Oms in Europa il 53,5% delle persone ha completato il ciclo vaccinale, una media che nasconde forti differenze tra i paesi, con tassi che oscillano tra il 10 e l’80 percento.

Secondo il direttore regionale per l’Europa Hans Kluge, è fondamentale completare il ciclo vaccinale e ricevere un ulteriore richiamo, se previsto, “ma anche incorporare misure preventive nella nostra routine quotidiana”. Kluge sostiene che indossare una maschera, lavarsi le mani, ventilare gli spazi interni, mantenere il distanziamento e coprirsi con il gomito quando si starnutisce sono metodi “semplici ed efficaci” per tenere a bada il virus. Secondo i dati Oms, solo il 48% delle persone in Europa indossa una maschera quando esce di casa. Se il dato arrivasse al 95%, secondo Kluge, potrebbero essere prevenuti più di 160.000 decessi entro il 1° marzo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.806 casi e 72 morti: tasso di positività al 2,5%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / L’accademia della Crusca boccia lo schwa: “Rende tutto un mucchietto di parole”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.806 casi e 72 morti: tasso di positività al 2,5%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / L’accademia della Crusca boccia lo schwa: “Rende tutto un mucchietto di parole”
Cronaca / Esclusivo TPI – Ancora ombre sulla gara per il cloud pubblico: “Incontri fra governo e Big Tech già nel 2020”
Cronaca / Galimberti a TPI: “Nella società dell’efficienza se non sei produttivo non esisti”
Cronaca / Covid, Ad Pfizer: “Probabile sia necessario un vaccino all’anno”
Cronaca / C’è una scuola che insegna a sbagliare: “Gli errori possono renderci migliori”
Cronaca / Terrorismo: arrestato a Venezia membro di una cellula dell’Isis
Cronaca / Covid, positivo un passeggero proveniente dall’Africa sul volo Roma-Alghero: 130 in quarantena
Cronaca / Gualtieri, da sabato obbligo di mascherina nelle zone affollate