Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Cardito, il piccolo Giuseppe ucciso a mani nude per aver rotto il lettino nuovo

Immagine di copertina

Ucciso a mani nude perché aveva rotto il lettino nuovo. “Lo avevamo appena comprato”. Sarebbe questa la motivazione con la quale il 24enne di Cardito (Napoli) Tony Essoubti Madre, ha spiegato la sua furia.

Un raptus, secondo il giovane, che lo avrebbe spinto a scagliare tutta la sua rabbia contro due dei tre figli della sua compagna, fino a uccidere il piccolo Giuseppe, 7 anni, e a ferire gravemente la sorellina di 8.

È il Corriere della Sera a entrare nei dettagli: Tony racconta che “i bambini facevano chiasso, giocavano, si rincorrevano, saltavano. Lo facevano andando avanti e indietro per tutto il piccolo appartamento, ma soprattutto nella loro cameretta. E lì hanno spaccato la sponda di un letto. Mi sono infuriato”.

Così il “patrigno” avrebbe confessato agli inquirenti, al termine di un lungo interrogatorio, l’orrore avvenuto nell’abitazione che divideva insieme alla madre dei tre bambini.

I due fratelli, sono quanto raccontato agli investitori, sarebbe stati picchiati “a calci e pugni” ma “non con il manico di una scopa” come ha invece raccontato la bambina di 8 anni, scampata alla furia dell’uomo.

“Avevamo fatto molti sacrifici per comprare i mobili nuovi” il racconto dell’uomo durante l’interrogatorio, che ha provato così a giustificare la sua violenza contro i due bambini.

Intanto le indagini non si fermano dopo la confessione del responsabile dell’omicidio: gli inquirenti vogliono infatti capire il ruolo della madre nella tragedia e stanno incrociando il racconto dei due adulti con la testimonianza della bambina, “salva per miracolo”, come hanno spiegato i medici.

“Non abbiamo mai visto una cosa simile” hanno raccontato i soccorritori. “Pensavamo, quando è arrivata in ospedale, che fosse stata investita da un’auto per le condizioni in cui versava”.

La procura di Napoli Nord ha intanto confermato – ufficiosamente – che le accuse mosse al 24enne sono di omicidio volontario aggravato e tentato omicidio aggravato.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Disabile lasciata a terra da Ryanair: “Poche volte mi sono sentita così ‘diversa’”
Cronaca / Prima alla Scala, Mattarella: “La cultura russa non si cancella”. Meyer risponde a Sgarbi: “Pena per le sue parole”
Cronaca / Milano, tenta di sfregiarlo con l’acido ma lui riesce a bloccarla: la stalker ai domiciliari
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Disabile lasciata a terra da Ryanair: “Poche volte mi sono sentita così ‘diversa’”
Cronaca / Prima alla Scala, Mattarella: “La cultura russa non si cancella”. Meyer risponde a Sgarbi: “Pena per le sue parole”
Cronaca / Milano, tenta di sfregiarlo con l’acido ma lui riesce a bloccarla: la stalker ai domiciliari
Cronaca / Verona, madre condannata per omicidio: “Ha scosso con eccessiva energia il figlio di un mese”
Cronaca / Verona, assalto ai tifosi del Marocco da parte dei neofascisti: 13 fermati
Cronaca / Il 2023 sorride ai lavoratori: con quattro giorni di ferie si potranno fare 32 giorni di vacanza grazie ai “ponti”
Cronaca / “Chi è davvero il mio fidanzato?”: 18enne posta su Instagram i lividi e denuncia il suo ex
Cronaca / Film horror in classe nell’ora “buca”: studenti restano terrorizzati, insorgono i genitori
Cronaca / “Quel tir mi taglia la strada, ma è matto?!”: giallo sulle telefonate di Alessia Sbal, investita sul Gra
Cronaca / Saccheggiata la tomba di Michele Merlo, la rabbia della madre: “Vergognatevi”