Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Calci al bambino africano, parla la mamma: “I miei figli lo hanno riconosciuto”

Immagine di copertina

Si tratta del fratello di un pentito di camorra che si trovava in un luogo protetto del Cosentino

Calci al bambino africano

L’uomo che ha dato calci al bambino africano a Cosenza è stato riconosciuto dai fratellini della sua piccola vittima. A raccontarlo è stata la mamma: “I miei figli hanno visto quell’uomo vicino alla Questura e mi hanno detto che era quello che li aveva aggrediti”.

La donna non si è tirata indietro, anzi. “L’ho affrontato e gli ho chiesto: perché? Lui ha detto di non sapere che cosa volevo e stava andandosene per cui sono corsa ad avvertire i poliziotti”, ha raccontato. Gli agenti della sezione volanti della Questura di Cosenza lo avevano già identificato, ma un’ulteriore conferma è venuta proprio dai fratellini del bimbo, che hanno 14 e 10 anni.

Si tratta del fratello di un pentito di camorra che si trovava in un luogo protetto del Cosentino. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza visionate dagli agenti non hanno ripreso la violenza subita dal bambino, ma dai filmati è stato possibile rintracciare diversi testimoni che, una volta ascoltati, hanno portato all’identificazione dei due  L’uomo e la moglie, entrambi denunciati per lesioni personali aggravate, sono stati immediatamente allontanati dalla Calabria e trasferiti in un’altra località protetta.

Cosenza, cosa è successo

Il bambino africano preso a calci, figlio di immigrati di origine marocchina, si trovava con la mamma e i fratellini di 8 e 10 anni in uno studio medico. Vedendo che l’attesa della visita si prolungava e i bambini stavano cominciando ad annoiarsi, la donna ha dato ai figli i soldi per comprare il gelato e li ha fatti uscire. Per strada, il più piccolo si è avvicinato a una carrozzina dove c’era una bambina. Il padre, secondo quanto raccontato da una testimone, quando lo ha visto avvicinarsi lo ha colpito con un calcio all’addome.

“L’ho visto fare un salto di due metri e accasciarsi a terra. Non potevo credere a quello che stava succedendo. Il mio primo pensiero è stato soccorrerlo”, ha raccontato la testimone ai soccorritori del 118 intervenuti sul luogo.

“Ero dal medico – ricorda la madre – e ho mandato i bimbi ad aspettarmi giù e poi ho sentito le urla di mio figlio più piccolo. Sono corsa a vedere cosa fosse successo e sono stati minuti di paura, pensavo fosse morto, ma non riuscivo a capire nulla. Devo ringraziare chi ha soccorso mio figlio e chi ha fermato quell’uomo. Siamo qui dal 2003 e non mi era mai capitata una cosa del genere”.

> Scusaci, Rayem: a 3 anni un razzista ti ha preso a calci. L’Italia una volta non era così, ripuliremo questo schifo (di L. Tosa)
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ragazzo di 21 anni si suicida in ospedale, il padre: “Come ha fatto a passare da una fessura di 20 cm?”
Cronaca / La vita da missionaria, la ricostruzione ad Haiti dopo il terremoto: chi era la Suora italiana uccisa a Port au Prince
Cronaca / Requisiti Esg: la sostenibilità tra gli obiettivi delle aziende italiane. I dati di Dynamo Academy e Sda Bocconi Sustainability Lab
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ragazzo di 21 anni si suicida in ospedale, il padre: “Come ha fatto a passare da una fessura di 20 cm?”
Cronaca / La vita da missionaria, la ricostruzione ad Haiti dopo il terremoto: chi era la Suora italiana uccisa a Port au Prince
Cronaca / Requisiti Esg: la sostenibilità tra gli obiettivi delle aziende italiane. I dati di Dynamo Academy e Sda Bocconi Sustainability Lab
Cronaca / “Chiara Ferragni a Sanremo? Non lo guarderò”. Lei risponde con il dito medio
Cronaca / Rimini, uccide la compagna dopo un litigio sul figlio: “Ora non potrà più parlargli male di me”
Cronaca / Bonus 200 euro: a chi spetta, quando verrà erogato e a chi serve l’autodichiarazione
Cronaca / Khaby Lame sarà presto cittadino italiano: firmato il decreto
Cronaca / Medico lo opera all’occhio sbagliato: il paziente perde la vista
Cronaca / È di nuovo emergenza all’ospedale Cardarelli di Napoli: troppi accessi, chiude il pronto soccorso
Cronaca / Scontro tra camion sull’A1: un morto e sei feriti. Disperso carico di candeggina