Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

Bologna, disabile aggredito e rapinato da una baby gang

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 9 Mag. 2019 alle 16:46
0
Immagine di copertina

A Bologna una persona diversamente abile di 31 anni è stata aggredita e rapinata da un gruppo di quattro minorenni, che lo hanno avvicinato per offrirgli della marijuana.

Tre dei minori sono stati arrestati dalla Polizia: si tratta di un 15enne e due 16enni. La vittima, che soffre di un disagio psichico, vive in una casa famiglia.

La baby gang, come è stata ribattezzata dai media locali, ha aggredito il disabile due volte: la prima sabato 4 maggio, la seconda mercoledì 8 maggio. Entrambe le aggressioni sono avvenute nella periferia del capoluogo emiliano, in zona Savena.

La prima volta i quattro gli hanno proposto di comprare qualche grammo di “erba” e lo hanno attirato in un angolo: a questo punto il disabile è stato immobilizzato e derubato del portafogli con dentro 70 euro.

Quattro giorno dopo la vittima ha incrociato nuovamente i minorenni e ha chiesto loro di restituirgli il denaro rubato. La baby gang ha finto di accettare, ma poi lo ha nuovamente rapinato. Questa volta il 31enne è però riuscito a scappare e ad allertare i soccorsi.

Sul posto è giunta una volante della Polizia, che in pochi minuti ha rintracciato tre dei giovani malviventi in un vicino fast food.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Due di loro, i 16enni, avevano dei piccoli precedenti e sono stati condotti all’istituto penale minorile del Pratello, mentre il 15enne, incensurato, è agli arresti domiciliari. Il quarto complice non è stato ancora identificato.

I minorenni sono stati denunciati per tentata rapina pluriaggravata in concorso.

Imbrattata di letame la fontana di Ontani a Vergato. Per il leghista Pillon era una scultura “satanica” | VIDEO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.