Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Un bimbo è stato “invaso” dall’Herpes a causa di un bacio di un adulto

La denuncia dei genitori che hanno raccontato la loro storia con delle immagini

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 28 Feb. 2019 alle 21:04 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:00
0
Immagine di copertina

Il bacio di un adulto, molto probabilmente, è stata la causa che ha provocato un violento Herpes sul corpo di un bambino di circa due anni. A denunciare il fatto – accaduto nel Regno Unito nel gennaio 2019 – è stata proprio la mamma del piccolo, che a tal proposito ha detto: “Spero che la nostra storia sia di avvertimento per altri genitori, perché quanto accaduto a nostro figlio potrebbe capitare a chiunque”.

Cos’è successo

Tutto era partito da delle semplici macchie rosse apparse sul viso del bimbo, ma anche sul petto e sulle braccia. La famiglia, allarmata, ha immediatamente fatto visitare il piccolo da un medico. Ma l’esperto, per ben due volte, non era riuscito a identificare il virus. Malattia che è stata riconosciuta solo successivamente – si trattava appunto dell’Herpes simplex – trasmessa attraverso la saliva di un adulto infetto.

Dopo la diagnosi, il bambino è stato ricoverato in un ospedale di Manchester per quattro giorni, dove ha assunto molti antibiotici. “Non riusciva a mangiare prima della sua diagnosi e questo è stato fonte di preoccupazione per noi, poi ha iniziato a mangiare yogurt durante le cure”, ha affermato la famiglia che, con delle fotografie, ha mostrato lo stato del bambino.

Le attuali condizioni di salute del piccolo sono buone, anche se persistono le cicatrici sul viso. E lo spavento è stato grande. “Ho sentito di bambini che sono morti per aver preso questo virus”, ha raccontato la mamma. Che ha poi voluto avvertire gli altri genitori: “Baciare i bambini sulla bocca e usare le stesse posate sono modi comuni per trasmettere l’Herpes”.

La donna, comunque, ha tenuto a ringraziare il personale medico che ha curato il proprio bambino.

LEGGI ANCHE: Neonato contrae herpes in ospedale, danni neurologici irreversibili. I medici: “Riconosciamo le nostre colpe”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.