Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Condannata al carcere perché dava da mangiare ai gatti randagi: “Mi facevano compagnia, sono sola e anziana”

Immagine di copertina

La signora di 79 anni ha dichiarato di non essere a conoscenza dell'ordinanza che vieta di nutrire animali randagi a Garfield Heights, in Ohio

Anziana condannata al carcere in Ohio perché nutriva gattini randagi: l’assurda storia

Una signora anziana di 79 anni è stata condannata a 10 giorni di carcere perché nutriva i gattini randagi del suo cortile a Garfield Heights, città dell’Ohio.

Nancy Segula ha dichiarato a un quotidiano locale statunitense di nutrire i gattini perché la confortavano dalla solitudine e le tenevano compagnia. 

Ha iniziato a dar loro da mangiare circa due anni fa, quando sono stati abbandonati dal vicino di casa trasferitosi altrove.

“C’erano tra i 6 e gli 8 gatti, e ora stavano per arrivare anche i loro cuccioli”, ha detto Segula a un sito statunitense.

“I miei gattini sono morti, mio marito è morto, sono sola qui. I gatti randagi mi aiutano”, ha dichiarato la signora anziana condannata.

Il magistrato della corte municipale che si è occupato del caso ha condannato Nancy Segula a 10 giorni, e le ha imposto una multa di oltre 2mila dollari.

Secondo un’ordinanza della città dell’Ohio, infatti, dare da mangiare a cani e gatti randagi sarebbe illegale.

“Cercherò di scoprire cosa sta succedendo e poi cercherò di prendere una decisione che abbia senso”, ha detto il giudice che si sta occupando del caso della signora anziana, e che vuole accertarsi che la sentenza emessa per il caso sia giusta.

Da parte sua, la donna anziana condannata ha dichiarato di non essere a conoscenza dell’ordinanza contro l’alimentazione dei gattini che vige a Garfield Heights.

“I gattini continuano a venire a casa mia”, ha dichiarato la signora anziana. “Mi sento male a vederli, quindi darò loro qualcosa da mangiare”.

Accarezza un gattino randagio, blogger di 24 anni resta paralizzata
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, morto un giovane travolto da un’auto dentro un garage
Cronaca / Merano, alternanza scuola-lavoro: ragazzo di 17 anni si ustiona gravemente in officina
Cronaca / Genova, cade in mare con l’auto di servizio: morto dipendente dell’aeroporto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, morto un giovane travolto da un’auto dentro un garage
Cronaca / Merano, alternanza scuola-lavoro: ragazzo di 17 anni si ustiona gravemente in officina
Cronaca / Genova, cade in mare con l’auto di servizio: morto dipendente dell’aeroporto
Cronaca / L’Aquila, la zia di Tommaso: “Non c’è colpa, né voglia di giustizia”
Cronaca / I genitori del piccolo Tommaso si dovevano sposare: “Non ci sarà nessun matrimonio”
Cronaca / Riceve bolletta da 33mila euro, 75enne colpita da un malore: ora la prima vittoria in tribunale
Cronaca / L’Aquila, la conducente dell’auto: “Errore umano, marcia tolta inavvertitamente”
Cronaca / Benvenuti nella Kaliningrad italiana: così gli oligarchi russi si sono radicati in Toscana
Cronaca / “Giù le mani dagli alpini. Se siete lesbiche non rompete i co****ni”: insulti alla consigliera delle pari opportunità di Roma
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, Viola: “Potrebbe dipendere da un calo immunità collettiva”