Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Allarme siccità, l’Italia è a secco: manca l’acqua in quasi tutte le regioni

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Ci sono zone d’Italia in cui non piove da 50 giorni: la siccità sta diventando cronica e rischia di passare in secondo piano rispetto alle altre emergenze in atto, ma per le Nazioni Unite è “la prossima pandemia mondiale per la quale non esistono vaccini”.

Il sociologo e attivista Carlo Petrini, in un articolo per La Stampa, ricorda che “attualmente la siccità colpisce già circa 1,5 miliardi di persone, ma secondo le stime, al 2030, il 40% della popolazione mondiale sarà soggetta a condizioni di stress idrico”.

Questi dati descrivo una situazione allarmante e dovrebbero essere da stimolo “per azioni di adattamento e mitigazione“.

La situazione

“I climatologici – scrive Petrini – si riferiscono al bacino del Mediterraneo indicandolo come un hot spot dei cambiamenti climatici; dove eventi estremi quali bombe d’acqua, ondate di calore e siccità si possono verificare con maggiore probabilità e intensità. Limitandoci al fenomeno della siccità e al 2021. I dati riportano un deficit idrico che ha pervaso quasi tutte le regioni della nostra Penisola. Con l’anno nuovo la situazione non è migliorata. In Piemonte non piove da 50 giorni. Il livello dei bacini fluviali e lacustri è sceso al di sotto delle medie storiche del periodo e le montagne sono prive di neve”.

A subire i danni maggiori provocati dalla siccità è chi dipende dal lavoro agricolo, “settore legato a doppio filo all’acqua che è essenziale per lo sviluppo di qualsiasi coltura”. Secondo uno studio della Coldiretti la mancanza di pioggia genera una perdita economica di un miliardo di euro annui.

Cosa fare

Per far fronte a questa emergenza Carlo Petrini chiede “misure volte a contrastare i danni”. E, a livello macro, chiede l’approvazione del “piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici. Un documento che – scrive il sociologo – è in fase di approvazione dal 2018 e che permetterebbe di indirizzare sapientemente le risorse del Pnrr verso interventi di adattamento e mitigazione. Tra i primi vanno annoverati il potenziamento del riutilizzo dell’acqua piovana e l’urgente ristrutturazione della rete idrica nazionale. Dove oggi viene perso il 42% dell’acqua immessa”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Posillipo, colpisce un bagnante con il casco e tenta di annegarlo
Cronaca / Covid, oggi 13.668 casi e 102 morti: tasso di positività al 13%
Cronaca / Roma, incendio in una fabbrica di vernici a Monterotondo, pericolo intossicazione: “Tenete finestre chiuse”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Posillipo, colpisce un bagnante con il casco e tenta di annegarlo
Cronaca / Covid, oggi 13.668 casi e 102 morti: tasso di positività al 13%
Cronaca / Roma, incendio in una fabbrica di vernici a Monterotondo, pericolo intossicazione: “Tenete finestre chiuse”
Cronaca / Quarte dosi di vaccino, la campagna non decolla: il governo si è scordato della pandemia?
Cronaca / Partorì la figlia mentre era in coma, dopo 2 anni la abbraccia per la prima volta
Cronaca / Morta dopo il vaccino, per lo Stato la sua vita vale 77mila euro
Cronaca / Pistoia, trova la fidanzata in casa con un altro e la accoltella
Cronaca / Roma, anziana rapinata al bancomat: un operaio segue il ladro e lo fa arrestare
Cronaca / Covid, oggi 27.162 casi e 62 morti: tasso di positività al 13,95%
Cronaca / Milano, barista 18enne pedinata e molestata: il padre raggiunge l’aggressore e lo picchia per strada