Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Torino, se vai a lavoro in bici guadagni 25 centesimi a chilometro

Immagine di copertina

Arriva il progetto "Bogia" ("Muoviti" in piemontese) che incentiva l'uso delle bici

Torino, se vai a lavoro in bici il comune ti fa un bonifico

Arriva a Torino un nuovo progetto per incentivare l’uso delle biciclette: si chiama “Bogia”(“Muoviti” in piemontese) e permetterà a coloro che prendono la bici per andare a lavoro di ottenere un rimborso di 25 centesimi a chilometro.

Per ogni chilometro percorso in bici si ottengono 25 centesimi, e alla fine di ogni mese si ottiene un bonifico sul proprio conto. Per riceverlo basta aderire al bando promosso dagli undici comuni del Patto territoriale e dotarsi di un dispositivo che calcola tutte le distanze con un Gps antifrode.

Chi va a lavoro in bici elettrica riceverà dal comune di Torino un incentivo inferiore ai 25 centesimi a chilometro, e in nessun caso si potrà superare i massimali giornalieri e mensili previsti dal regolamento.

100mila euro messi a disposizione dall’amministrazione di Torino per questa prima fase, con un potenziale bacino di utenti di circa 300 mila persone che vivono o lavorano a Villarbasse, Alpignano, Collegno, Rivoli, Rosta, Buttigliera, San Gillio, Grugliasco, Druento, Venaria e Pianezza.

Il progetto arriva nel comune piemontese dopo i primi esperimenti di Bari e Mantova, parte di un fondo da 60mila euro finanziato dal ministero dell’Ambiente, utile all’acquisto delle bici pieghevoli, un investimento a cui viene abbinato un mese di trasporti pubblici gratuiti.

“Rage Room” a Torino la stanza della rabbia: entri, spacchi tutto e ti sfoghi

Ti potrebbe interessare
Costume / Martina Vismara, modella e blogger che insegna l’amore per il corpo
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Ti potrebbe interessare
Costume / Martina Vismara, modella e blogger che insegna l’amore per il corpo
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Costume / Pensare troppo causa infelicità: e se ti dicessimo che stai sprecando il 66% della tua vita?
Costume / Come fare una fattura elettronica: guida alla compilazione
Costume / L’ultimo allievo di De Chirico
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Costume / A cos* serv* l* schwa: è davvero necessario un nuovo segno scritto per includere tutti?
Costume / Casinò online: le differenze normative negli Stati Europei