SurprisingLazio: il progetto collettivo per riscoprire le bellezze della regione

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 6 Lug. 2020 alle 15:15 Aggiornato il 6 Lug. 2020 alle 15:16
121

SurprisingLazio: il progetto collettivo per riscoprire le bellezze della regione

Il Lazio riparte e punta sul turismo, sulla scoperta o la riscoperta dell’infinita bellezza che la caratterizza e delle attrazioni che offre. Spesso si tratta di luoghi meno noti al grande pubblico e perfino agli stessi romani, fuori dai circuiti classici e per questo autentici, veri. Un Lazio sorprendente fatto di paesaggi, sentieri, borghi, cultura, vino, persone, piatti tipici, che generano davvero un effetto sorpresa:

E quali migliori testimonial al mondo se non i cittadini stessi, custodi di una conoscenza profonda del territorio, della sua storia, delle tradizioni, di una identità precisa ancora in parte nascosta? Per questo, il progetto della Regione Lazio, SurprisingLazio, vuole creare un modo nuovo e diverso di promuovere il territorio, attraverso dei racconti collettivi in cui possano unirsi tutti: blogger, influencer ma anche ristoratori, fotografi, albergatori, commercianti, associazioni, community, guide turistiche e chiunque abbia un profilo Instagram, ami la sua terra e voglia farla conoscere. Un progetto in cui tutti possono diventare protagonisti, parlando e  e facendo parlare il territorio attraverso i propri occhi, i propri scatti.

Quanti sanno che ad Arpino (Frosinone) esistono le mura ciclopiche? Avete mai sentito parlare del bellissimo Palazzo Farnese a Caprarola (Viterbo) che ha ben tre chilometri di affreschi? Conoscete la storia della Tiella di Gaeta (Latina)? Quanti sanno che a Ostia Antica (Roma) è stato girato il video degli U2 “All I want is you”? E sapevate che a Greccio (Rieti) San Francesco fece il primo presepe vivente del mondo? Un racconto che, come un puzzle, si popolerà di emozioni e novità incredibili, tutte da scoprire, in questo territorio dalle bellezze uniche. Inoltre ogni contenuto sarà geolocalizzato affinché si possano ritrovare facilmente i luoghi e costruire il proprio itinerario personalizzato.

Nello spirito di #LazioisMe, laboratorio di Storytelling Diffuso lanciato da VisitLazio alcuni anni fa, parte quindi un innovativo progetto di comunicazione che risponde a un preciso modello: una strategia di social media marketing che punta sulle persone, micro-influencer, che desiderino raccontare le meraviglie del Lazio e farsi ambassador del proprio territorio. Uno storytelling collettivo intorno allo stupore, alla bellezza e alla voglia di ripartire.

Per partecipare basta seguire il profilo della campagna @SurprisingLazio che raccoglierà e selezionerà i migliori contenuti tra foto, video, testi e consigli, per condividerli poi con tutti. Un viaggio narrativo in un Lazio ricco di mete insolite e assolutamente sicure anche per un weekend o per una “gita fuori porta”. Partecipare attivamente è facile: basta taggare foto, video e IG Stories utilizzando l’hashtag #SurprisingLazio e targando i profili di @surprisingLazio e @Visit_Lazio mantenendo il proprio stile e la propria creatività.

VisitLazio rilancerà poi i migliori contributi che arriveranno, promuovendo tutto il territorio, dalla Ciociaria alla Tuscia, dalla Sabina alle Isole Pontine, dalla Valle dell’Aniene alla Riviera di Ulisse. La campagna social, iniziata il 1° luglio, durerà tutto il mese ed è finalizzata a rilanciare il turismo e l’economia dopo il pesante lockdown, tutti uniti per un obiettivo comune, con le persone al centro ma guidati da una strategia editoriale della Regione.

Tra le personalità e i profili che hanno gia aderito al progetto ci sono: Agnese Iannone, Matteo Acitelli, Francesco Rellini, Sara Milletti, Chiara Ercini, YallersLazio, IgersRoma, Parco Regionale dell’Appia Antica Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, Marco Messina, Chiara Porcari e tantissimi altri.  SurprisingLazio è un progetto della Regione Lazio ideato da Roberta Milano e realizzato con Vudio e Annalisa Romeo.

121
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.