Coronavirus:
positivi 77.635
deceduti 12.428
guariti 15.729

La Cina perde la testa dopo l’avvistamento del proprio “mostro di Loch Ness”

Una lunga sagoma scura è stata avvistata nelle acque del Sina Weibo lo scorso fine settimana

Di Nicola Simonetti
Pubblicato il 17 Set. 2019 alle 11:43
0
Immagine di copertina
Credit: Pear Video

La Cina perde la testa dopo avvistamento del proprio “mostro di Loch Ness”

Un nuovo mostro di Loch Ness in Cina? C’è qualcosa nelle acque del fiume cinese Sina Weibo, e sembra si tratti di una lunga creatura nera.

Il video che la immortala ha fatto subito il giro del web, ispirando non poche teorie.

Con sei milioni di visualizzazioni, il video, risalente allo scorso 13 settembre, mostra quella che sembra un’anguilla gigante o un serpente strisciare a pelo d’acqua.

I residenti del luogo hanno filmato l’animale dalla terra ferma.

In molti hanno cominciato a postare foto con l’hashtag #3bellissimefotodimostri, e gli specialisti hanno cominciato a interrogarsi.

Il professor Wang Chunfang dell’Università Agricola di Huazhong ha detto che si è trattato semplicemente di un serpente acquatico.

Alcuni credono che “fattori esterni come l’inquinamento” possano aver influenzato la taglia e crescita di certi animali. Ma non tutti se la sono bevuta.

Un secondo video ha portato a chiedersi se la figura sia un essere vivente o meno. Il sito d’informazione The Paper ha condiviso il video di un oggetto lungo e nero che tuttavia sembra inanimato.

Interrogato a proposito del rumour, biologo Ding Li ha detto che quello nel video è semplicemente un oggetto galleggiante.

Molti hanno fatto battute sulla possibilità che il governo locale stesse cercando di incrementare il turismo nella zona.

Altri invece hanno messo in discussione la qualità del filmato, nonostante il rapido sviluppo di cellulari di alta qualità in Cina.

Altri ancora hanno ironizzato che chi ha catturato il filmato sicuramente non stava usando uno Huawei. “I mostri appaiono sempre laddove ci sono pochi pixel” ha spiegato un utente.

Svelato il mistero del mostro di Loch Ness. Nessie: da mito a realtà

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.