Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Imparare a riciclare: i suggerimenti sono online

Di Redazione TPI
Pubblicato il 24 Dic. 2020 alle 11:00
0
Immagine di copertina

Dovremmo tutti imparare a riciclare di più, a riutilizzare gli oggetti quotidiani, a evitare di acquistare nuove cose quando possiamo riusare quelle che già possediamo. L’emergenza rifiuti è una realtà ancora oggi, anche se per molti versi tale questione è passata in secondo piano, viste le problematiche più pressanti oggi presenti nel mondo. Ognuno di noi può fare la sua parte senza grossi problemi, approfittando di quello che viene chiamato riciclo creativo.

Cosa si intende per riciclo creativo
Riciclare è un concetto abbastanza ampio, che comprende sia il riutilizzo delle materie prime che compongono un oggetto, previa lavorazione delle stesse, sia il riuso di un oggetto, così com’è o modificandolo almeno in parte. Basta avere un poco di fantasia per trovare una nuova collocazione a quello che altrimenti diventerebbe un rifiuto, da inviare a una discarica o a una ditta che si occupa di riciclo dei materiali. Questo tipo di visione del mondo non solo permette di inquinare meno, ma anche di approfittare degli oggetti in modo prolungato, evitando di acquistarne altri, quindi di risparmiare in modo sostanziale. In un mondo in cui per decenni ci hanno spiegato che il consumismo è bello, si tratta di una visione completamente opposta a questa, che per certi versi ricorda quella che avevano i nostri antenati. In passato infatti un oggetto veniva buttato nella spazzatura solo quando era rotto o completamente inutilizzabile.

Come si ricicla in casa
Sono diversi i modi per effettuare il riciclo creativo in casa. Il primo sta nel conoscere i materiali di uso comune, come l’alluminio, il vetro, la plastica. Oggetti prodotti con questi materiali sono indistruttibili, quindi riutilizzabili per vari anni, senza che risentano in modo importante dell’uso. Si pensi ad esempio ai barattoli degli alimenti, che spesso sono addirittura smaltati all’interno. L’alluminio di cui sono fatti si può lavare con facilità, ma anche decorare in mille modi, per dare vita a decori, contenitori, giochi o qualsiasi altra cosa ci venga in mente. Gli oggetti in carta o in legno possono invece diventare ottime materie prime per le attività di bricolage. In rete sono disponibili vere e proprie guide, come , che insegnano a fare i mobili con i pezzi di pallet di pino, così come ghirlande, decori e mille oggetti con la carta dei rotoli che si usano a casa.

I migliori suggerimenti
Proprio online sono disponibili vari siti che offrono suggerimenti di vario genere per quanto riguarda il riciclo creativo. Dei comodi servizi in foto, o addirittura dei video tutorial, insegnano anche a chi ha scarsa dimestichezza con il fai da te i metodi e le tecniche del riciclo, in modo che tale attività possa essere svolta da chiunque. Adesso che siamo sotto le feste i suggerimenti sono particolarmente utili per produrre i decori per la casa, le ghirlande da appendere alla porta, gli addobbi per il giardino o per l’albero di Natale. Attraverso tecniche semplici e utilizzando oggetti che tutti hanno a disposizione, oltre ai più normali utensili per il bricolage, si possono ottenere bellissime decorazioni natalizie, da usare in casa o da regalare.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.