Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Costume

Cos’è il bonus mobili ed elettrodomestici 2022

Immagine di copertina

Approvato e prorogato uno dei bonus più amati dai consumatori: il bonus mobili ed elettrodomestici. Tale incentivo è volto alla detrazione IRPEF per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di appartamenti in ristrutturazione. La detrazione è pari al 50%.
La si deve calcolare su un massimo di 10.000 euro per l’anno corrente 2022 e 5.000 euro per il 2023 e il 2024, una cifra più bassa rispetto all’anno precedente, ovvero 16.000 euro.
La detrazione è valida anche per i grandi elettrodomestici in offerta e pertanto rappresenta una grande occasione per vedersi corrispondere un rimborso praticamente pari alla metà della cifra spesa in origine.

Chi può richiedere il bonus?

Chiunque può richiedere il bonus mobili ed elettrodomestici. Basterà effettuare l’acquisto entro il 31 dicembre 2024 o il 31 dicembre 2022 e si avrà la possibilità di usufruire della massima detrazione attualmente disponibile.
L’unica limitazione riguarda la classe energetica degli elettrodomestici: questi ultimi devono infatti appartenere almeno alla classe A (forni), classe F (frigoriferi e freezer) o classe E (lavatrici, lavasciuga e asciugatrici). Il beneficiario dovrà anche aver cominciato i lavori di ristrutturazione dell’immobile a partire dal 1 gennaio. Il valore economico della ristrutturazione non ha alcuna rilevanza, in quanto il bonus verrà elargito nella stessa misura per ogni unità immobiliare. Qualora lo richiedesse un proprietario di un condominio o una multi-proprietà, è possibile ricevere più bonus pari al numero degli immobili presi in considerazione.

È importante che il soggetto che fa la richiesta di ristrutturazione sia lo stesso che riporta le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi. Ad esempio, se in un nucleo familiare di due coniugi uno procede con la ristrutturazione e l’altro fa la richiesta del bonus, la richiesta verrà rigettata.
Infine, per avere diritto alla detrazione, è necessario pagare tramite un bonifico postale o bancario, oppure mediante addebito su carta di credito. Tutte le ricevute dei bonifici e le fatture dovranno essere conservate.
Il bonus è utilizzabile anche da coloro che effettuano gli acquisti all’estero.

Cosa può essere comprato e cosa no?

I mobili che rientrano nel bonus sono i letti, gli armadi, i comodini, le cassettiere, le librerie, i materassi, i lampadari, i tavoli, le sedie, ecc. Insomma, tutto ciò che costituisce un arredo per la casa. Non rientrano invece i pavimenti, i tendaggi, le porte e gli infissi e tutto ciò che non costituisce un arredo necessario. Per gli elettrodomestici, oltre a quelli grandi e basilari, sono inclusi i forni, gli impianti di ventilazione e condizionamento, i piani cottura e le stufe elettriche.

Ti potrebbe interessare
Costume / Il noleggio a lungo termine: quando conviene?
Costume / I vantaggi delle banche online
Costume / Muccino contro Bernardini de Pace: “Schiaccia persone come fossero noci”. La replica: “Lui non vale niente”
Ti potrebbe interessare
Costume / Il noleggio a lungo termine: quando conviene?
Costume / I vantaggi delle banche online
Costume / Muccino contro Bernardini de Pace: “Schiaccia persone come fossero noci”. La replica: “Lui non vale niente”
Costume / Fedez: “Canzone contro Carabinieri? A 18 anni sparavo stro**ate come Meloni”
Costume / Scacchieri, è lui il primo biscotto sbarcato su Twitch in Italia
Costume / Una buona strategia di marketing passa anche dalle t-shirt personalizzate
Costume / Premiato il Progetto “67 Colonne per l’Arena di Verona”, un altro grande successo per Gian Luca Rana
Costume / Come rendere la tua casa più moderna in 3 semplici mosse
Costume / Chi è Dario Item: l’ambasciatore di Antigua e Barbuda
Costume / Dal backgammon dei romani al primo casinò della storia: quando l’Italia arriva prima anche nei giochi