Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Costume

Come rendere la tua casa più moderna in 3 semplici mosse

Immagine di copertina

Dopo la pandemia sono cambiate molte cose, compresa l’organizzazione degli spazi della casa, che si sono dovuti adeguare alle nuove esigenze. In questi mesi gli italiani hanno sentito il bisogno di modificare profondamente la propria abitazione, rimodernandola e aggiungendo o togliendo alcuni elementi.

L’esperienza del lockdown ha spinto molti a modificare l’ambiente domestico rispetto al passato: avere una casa più confortevole, ampia e funzionale è un’esigenza di cui non si può fare a meno. Oggi presenteremo, dunque, una guida per rimodernare casa e per organizzarla al meglio, dando un’occhiata anche alle ultime tendenze per l’arredamento.

Stabilire le priorità prima di iniziare i lavori

Prima di iniziare i lavori in casa è importante stabilire quali sono le priorità: se si hanno dei bambini si avrà bisogno, per esempio, di più spazio per farli giocare, e di precise misure di sicurezza. Chi lavora in smart working, invece, di sicuro ne approfitterà per ritagliarsi uno spazio professionale più in linea con le proprie esigenze.

Inoltre, è importante fare i conti col budget e considerare quanto si è disposti a spendere per questo progetto. Un semplice restyling della casa potrebbe infatti richiedere un budget più contenuto.

In secondo luogo, serve stabilire quali lavori delegare a una ditta di professionisti e quali risolvere con il fai da te: un’opzione utile per risparmiare un bel po’. Ovviamente ogni lavoro dovrà seguire una tabella di marcia precisa, ed essere orientato verso uno stile la cui scelta dipenderà dalle proprie preferenze. Fra le attività da mettere in cima alla lista, quando si ristruttura casa, troviamo l’ampliamento del soggiorno, la creazione di uno spazio di lavoro e la riqualificazione energetica.

Gli step da seguire per rimodernare casa

Il primo passo è fare un inventario dei mobili esistenti e decidere cosa rimarrà in casa e cosa dovrà essere eliminato. Una volta decisi i mobili principali, bisogna concentrarsi sui colori da utilizzare per pareti, pavimenti e soffitti, seguendo sempre i dettami dello stile che abbiamo in mente.

Inoltre, è sempre opportuno prendere delle decisioni che possano abbassare i consumi energetici in casa, come la posa di un cappotto termico e l’installazione degli infissi termoisolanti. In questa ottica di rimodernamento, si potrebbe pensare anche di trovare tariffe per luce e gas più convenienti e adatte alle proprie esigenze, magari utilizzando un unico fornitore. Le cosiddette tariffe dual, infatti, sono più convenienti economicamente in quanto – utilizzando un singolo fornitore – i costi operativi scendono.

Naturalmente è di fondamentale importanza chiedere più preventivi e scegliere la ditta di ristrutturazioni migliore per il rapporto fra qualità e prezzo. In secondo luogo, si suggerisce di informarsi sugli eventuali incentivi fiscali, per non commettere errori a livello burocratico.

Organizzare meglio gli ambienti e rendere la casa più vivibile

Il terzo e ultimo passo è quello di concentrarsi sull’organizzazione della casa, che deve essere funzionale, comoda e più vivibile. A tal proposito, è necessario considerare ogni aspetto, a partire dalle dimensioni delle stanze e anche dalla privacy di chi abita la casa.

Il soggiorno, ad esempio, deve essere accogliente e rilassante, mentre la cucina deve essere confortevole e abbastanza spaziosa da permettere di cucinare senza stress. Non a caso, gli italiani virano sempre più spesso in direzione di una cucina open space. Un altro consiglio è il seguente: mai sottovalutare l’importanza del giardino o di un terrazzo. Se si ha la fortuna di possedere un giardino o un terrazzo, bisogna prevedere un piano di ammodernamento che possa concentrarsi esclusivamente su questa zona. L’obiettivo è ottenere in cambio uno spazio esterno utilizzabile tutto l’anno, o un giardino curato, per coltivare l’hobby del pollice verde. Ci sono altri piccoli dettagli che possono fare la differenza: la scelta dei tappeti, dell’illuminazione e delle piante da appartamento, insieme ai quadri, alle foto da appendere al muro e ai rivestimenti dei divani e dei cuscini.

Basta poco per far sì che la nostra casa cambi completamente aspetto, e che gli ambienti in cui ci troviamo a vivere ogni giorno siano rinnovati da un’aria di modernità ed eleganza. Come sappiamo, avere una casa più “nuova” e che rispecchia di più le nostre esigenze ci permetterà di stare meglio anche dal punto di vista emotivo.

Ti potrebbe interessare
Costume / Una testimonianza di pace e accoglienza per lo sviluppo locale e internazionale
Costume / Come abbinare orecchini e collane: i nostri consigli
Costume / Il noleggio a lungo termine: quando conviene?
Ti potrebbe interessare
Costume / Una testimonianza di pace e accoglienza per lo sviluppo locale e internazionale
Costume / Come abbinare orecchini e collane: i nostri consigli
Costume / Il noleggio a lungo termine: quando conviene?
Costume / I vantaggi delle banche online
Costume / Muccino contro Bernardini de Pace: “Schiaccia persone come fossero noci”. La replica: “Lui non vale niente”
Costume / Fedez: “Canzone contro Carabinieri? A 18 anni sparavo stro**ate come Meloni”
Costume / Scacchieri, è lui il primo biscotto sbarcato su Twitch in Italia
Costume / Una buona strategia di marketing passa anche dalle t-shirt personalizzate
Costume / Premiato il Progetto “67 Colonne per l’Arena di Verona”, un altro grande successo per Gian Luca Rana
Costume / Chi è Dario Item: l’ambasciatore di Antigua e Barbuda