Biella e Bergamo entrano nel circuito Città Creative Unesco

Di Augusto Iannini
Pubblicato il 30 Ott. 2019 alle 18:24 Aggiornato il 24 Gen. 2020 alle 18:07
0
Immagine di copertina

Biella è ufficialmente entrata a far parte del circuito mondiale delle Città Creative Unesco. La notizia è stata pubblicata oggi, 30 ottobre 2019, sul sito ufficiale dell’Organizzazione mondiale. Soddisfatti la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, promotrice della candidatura insieme all’amministrazione comunale. Con il capoluogo laniero è entrata anche Bergamo. Escluse invece Como e Trieste.

“Una notizia bellissima che ci riempie di gioia e orgoglio. Avevo avuto una percezione positiva già durante la mia scorsa missione a Parigi, insieme al sindaco di Biella, proprio per sostenere questa candidatura. Dopo Alba per la gastronomia e Torino per il design, Biella è la terza città del Piemonte a entrare nel circuito delle ‘Creative Cities’ e lo merita”. Queste le parole del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, commenta l’ingresso della Città di Biella tra le Città Creative dell’Unesco per l’artigianato.

“Il grazie va a tutti quelli che hanno reso possibile questo grande risultato – aggiunge il governatore del Piemonte -. E adesso al lavoro per trasformare in posti di lavoro e fatturato turistico questo importante riconoscimento. L’Unesco conferma il Piemonte una terra Patrimonio dell’Umanità!”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.